Ospedale Maggiore – Il percorso di presa in carico: una nuova opportunità per i pazienti cronici

Una veduta dell'Ospedale Maggiore di Crema

Con l’inizio del 2018 è stato attivato, in Lombardia, un nuovo modello di presa in carico per i cittadini affetti da patologie croniche. Nel nuovo modello un medico gestore (medico di Medicina Generale o specialista) organizza tutti i servizi sanitari e sociosanitari per rispondere ai bisogni del singolo paziente, programmando prestazioni diagnostiche e interventi di cura specifici, prescrivendo le cure farmacologiche più appropriate, alleggerendo così il paziente dalla responsabilità di prenotare visite ed esami. I pazienti cronici che lo desiderano, potranno aderire e godere di tutti questi benefici.

Perché scegliere il nuovo modello di presa in carico?

Prendere in carico significa letteralmente “farsi carico dei problemi dell’altro”. Con il nuovo modello, Regione Lombardia garantisce al cittadino affetto da patologie croniche un migliore accesso alle cure e un’assistenza sanitaria e sociosanitaria continuativa, per fornire in questo modo una risposta semplice a una complessa domanda di cure integrate.

Chi è il paziente cronico?

Il cronico è un paziente che si trova nella condizione di dover convivere nel tempo con una o più patologie che, se ben controllate, permettono una buona qualità della vita. Le malattie croniche a oggi più diffuse sono quelle cardio-cerebrovascolari, respiratorie, oncologiche, i disturbi neurologici e il diabete. Per una presa in carico efficace queste patologie richiedono un approccio clinico-assistenziale diverso dai tradizionali percorsi di cura.

Chi è il Gestore?

Nel nuovo modello di presa in carico, il cittadino sceglie l’ente Gestore al quale affidare la cura della propria patologia e l’organizzazione e la gestione del relativo percorso terapeutico, garantendo il coordinamento e l’integrazione tra i differenti livelli di cura e i vari attori del Sistema Sanitario e Sociosanitario Lombardo (medici di Medicina Generale/pediatri di Libera Scelta, medici specialisti, Strutture sanitarie e sociosanitarie pubbliche e private, farmacie, infermieri, ecc.). L’Asst “Ospedale Maggiore” di Crema svolge il ruolo di Gestore e assicura con i propri medici specialisti e il proprio Centro Servizi la presa in carico dei pazienti affetti da patologie croniche.

Come si sceglie il Gestore?

La presa in carico prevede che il cittadino scelga il Gestore di fiducia al quale affidare la cura della propria patologia, l’organizzazione e la gestione del relativo percorso terapeutico, dichiarando la propria formale adesione al nuovo percorso di cura con la sottoscrizione del Patto di cura, con validità annuale. Dopo aver ricevuto la lettera da Regione Lombardia, il cittadino potrà scegliere da chi farsi “prendere in carico”.

Il percorso personalizzato

Il paziente ufficializza la scelta del proprio Gestore, dichiarando la sua formale adesione al nuovo percorso personalizzato e stringendo un Patto di cura. In seguito il Gestore programma annualmente, insieme al paziente, tutti gli interventi sanitari e sociosanitari necessari per un miglior controllo della sua patologia, garantendo così cure più appropriate, controlli puntuali e periodici.

Cos’è il PAI – Piano Assistenziale Individuale?

Il PAI è il programma annuale che il medico (Clinical Manager) condivide con il paziente in cui sono programmati tutti gli interventi sanitari e sociosanitari necessari per il miglior controllo della sua patologia, garantendo così cure più appropriate e controlli puntuali e periodici. Tutte le visite e gli esami programmati vengono gestiti dal Centro Servizi.

Cos’è il Centro Servizi?

Nel Centro Servizi opera personale sanitario (Case Manager) con il compito di integrare prestazioni socio-sanitarie e monitorare l’aderenza al percorso terapeutico programmato e personale amministrativo che si occuperà di prenotare nei tempi previsti e con accesso facilitato tutti i controlli necessari, previsti dal PAI, anche per chiarire ogni dubbio o, se necessario, modificare gli appuntamenti. L’ ASST di Crema ha costituito il suo Centro Servizi per accogliere e accompagnare il paziente e i suoi famigliari nel percorso di cura. Niente più code agli sportelli o lunghe attese al telefono. Saranno sempre gli operatori del Centro Servizi a ricordare gli appuntamenti per evitare dimenticanze.

Il valore dell’accompagnamento

Grazie alla presa in carico, il paziente è accompagnato nella gestione di tutti gli adempimenti burocratici collegati alla patologia. Il cittadino in questo modo viene sollevato, lungo l’intero percorso di cura, da stress e preoccupazioni legati alla gestione della propria cronicità, guadagnando così tempo e qualità di vita per se e per i propri familiari.

Per informazioni

A breve sarà attivo il Centro Servizi per le cronicità dell’ASST di Crema: visita il sito www.asst-crema.it per restare aggiornato.