REGIONE – Alloni (Pd): “La giunta intervenga sul commissariamento dell’Apa Cremona

Il consigliere regionale del Pd, Agostino Alloni, durante un intervento in aula al Pirellone

Il consigliere regionale del Pd Agostino Alloni, componente dell’VIII commissione Agricoltura riprende la questione commissariamento dell’Apa-Associazione provinciale allevatori di Cremona. Dopo la lettera inviata ad aprile, nella quale chiedeva un intervento di Regione Lombardia, ne manda un’altra al presidente Maroni, all’assessore regionale all’Agricoltura Fava e al vicepresidente della commissione Bianchi, non risultandogli che sia stata presa nessuna iniziativa. E nel far presente che “solo la commissione consiliare competente ha ritenuto doveroso audire le parti in causa”, sottolinea come in quella circostanza sia emerso che “è in atto una riforma sottobanco delle Apa che ha come obiettivo quello di azzerare i presidi delle diverse province, e questo senza il coinvolgimento degli allevatori”.
“Nel frattempo – incalza Alloni – sono passati otto mesi dal commissariamento e mi risulta che siano state prese da parte dei commissari incaricati decisioni importanti quali il trasferimento del personale di campagna alle dipendenze della sede regionale e altri provvedimenti economici di assoluto rilievo (il patrimonio mobiliare ad esempio è di oltre 6 milioni di euro), senza che gli associati venissero informati né delle ragioni del commissariamento, né dei progetti e delle azioni che il commissario intendeva e intende percorrere.”
Il consigliere regionale cremasco del Pd rammenta inoltre che “è stata inviata una lettera ai commissari di Apa Cremona, sottoscritta da 280 allevatori, nella quale si chiede, a termini statutari, la convocazione di una assemblea dei soci. Lettera alla quale al momento non risulta sia stata data risposta”.
Di fronte a questi avvenimenti che rischiano di svuotare un importante presidio agricolo cremonese, Alloni chiede agli esponenti della maggioranza di Lega e Forza Italia del territorio “di attivarsi affinché attraverso una interlocuzione con i vertici di Apa Cremona si possa addivenire alla convocazione dell’assemblea dei soci, così come previsto dallo Statuto, facendo in modo che tutti gli attori coinvolti possano avere contezza di quali siano le intenzioni dell’attuale gestione”.