Pianengo: in programmazione lavori alla chiesetta del cimitero e tanti altri

Pianengo cimitero
A Pianengo la chiesetta del cimitero cambierà finalmente look!
Questa è tra le intenzioni dell’amministrazione comunale prima della prossima ricorrenza dei Santi e dei Defunti.

Alla ricerca dei fondi per la realizzazione dell’iniziativa

“Sì, è uno degli obiettivi che ci siamo prefissati ed è tra le priorità assolute”, conferma il sindaco Roberto Barbaglio, alla ricerca dei fondi necessari per l’intervento. La spesa dovrebbe girare “attorno ai 30 mila lire”. Non si tratta di grossa cifra, ma i tempi sono quelli che sono “e ci auspichiamo di poter fare affidamento anche su alcuni ‘sponsor’ che possano abbattere i costi. In vero qualche risposta affermativa in questo senso l’abbiamo già incassata. Questo ci autorizza a pensare positivo. Le ditte interessate a realizzare l’opera di restauro conservativo possono recuperare il 65 per cento delle spese sostenute grazie ai contributi messi a disposizione dal Ministero dei Beni Culturali sul capitolo ‘Bonus arte’ e questo andrebbe a vantaggio anche della pubblica amministrazione”.

Lavori che riguardano l’intero luogo di culto. Forse anche nuovi marciapiedi e interventi per risolvere il problema umidità

In questa fase verrà redatto il progetto che “interessa l’intero luogo di culto, dal tetto ai muri perimetrali, all’interno. Diciamolo, è messa davvero male (da tanto tempo) la nostra chiesetta del cimitero”. Difatti non è un bel vedere. “Se qualche azienda di Pianengo è intenzionata a darci una mano per la sistemazione è chiaramente ben accetta. Ci siamo già rivolti anche alla Bcc ed all’Associazione Banca Popolare per il territorio nella speranza di poter avere qualche risposta affermativa. Per le festività dei Santi e dei Morti l‘operazione dovrà essere conclusa. Restando al camposanto, in cantiere ci sono anche i nuovi marciapiedi e l’intervento per risolvere il problema umidità che riguarda l’ala nuova”.

In futuro tante sono le iniziative da realizzazre

Il sindaco anticipa: “nel Bilancio 2018 che andrà in approvazione ai primi di febbraio c’è parecchia ‘carne al fuoco’. Tra le priorità figurano il semaforo di via San Bernardino (zona cimitero), la sistemazione della facciata del municipio, l’acquisto della macchina per il trasporto dei disabili e anziani e le asfaltature di diverse arterie. All’attenzione anche lo studio dei parcheggi. Ci ritroveremo con gli esponenti del gruppo di minoranza per ragionare sull’impianto complessivo dello strumento contabile che regola la vita della nostra comunità, che deve trovare larga convergenza. Quando c’è collaborazione fattiva si risolvono tante situazioni, a vantaggio della collettività, che è quel che conta”.

In programmazione anche lavori a Torre de’ Zurli

Barbaglio porta a conoscenza di aver incontrato in settimana i nuovi proprietari di Torre de’ Zurli. “Questo complesso alle porte del nostro paese è stato acquistato dalla cooperativa Oasi7 che fa riferimento a padre Antonio Zanotti, operante anche sul nostro territorio, a Capralba. Realizzerà 40 appartamenti di cui 15 riservati agli anziani e 25 per papà separati in difficoltà. A breve dovrebbe presentare in Comune il piano attuativo dove si prevede anche la sistemazione della annessa ‘chiesolina’”.