Bagnolo Cremasco: la cultura è sempre in primo piano

cultura a Bagnolo Cremasco

A Bagnolo Cremasco la cultura è sempre in primo piano. Così è stato lo scorso anno e così sarà pure nel 2018. Anima del settore è certamente la vicesindaco e assessore a Cultura e Istruzione Giuliana Samele.

Le chiediamo il segreto di tanto successo

“Sicuramente da parte dell’amministrazione comunale è assicurato molto impegno al settore culturale: gite fuori porta, uscite per assistere a mostre ed eventi, iniziative collaudate (film d’estate, rassegna di spettacoli per bambini e famiglie Il Canto della Cicala, la sagra, ecc.), novità e proposte varie. Il segreto è presto detto, tanto impegno da parte mia e delle due commissioni che coordino, quella culturale e quella dell’istruzione. Per la Cultura una decina di persone che pensano a tutto, per far vivere ai nostri concittadini iniziative complete e ben strutturate”.

Davvero tantissime le manifestazioni e le uscite organizzate lo scorso anno. Come avete fatto?

“Veramente. Riguardandole tutte insieme danno molta soddisfazione. In particolare ricordo volentieri l’uscita a Milano con la visita della chiesa di San Maurizio e del Cenacolo di Leonardo Da Vinci. Oppure la gita di 110 bagnolesi all’installazione dell’artista bulgaro Christo The Floating Piers, la passerella galleggiante che collegava Iseo a Montisola, evento di rilevanza mondiale. Una partecipante ha anche scritto una poesia a tema.
La macchina organizzativa era partita a maggio quando ancora non si sapeva molto delle varie possibilità in loco. Alcune iniziative richiedono un grosso lavoro di coordinamento e siamo pronti a farlo”.

Come avviene la programmazione?

“Cerchiamo di avanzare diverse proposte, intuendo i gusti della popolazione, informandoli sul sito web, attraverso locandine e sui giornali locali. Abbiamo iniziato anche a inserire appuntamenti dedicati alle famiglie e non solo ai bambini o agli adulti, trovando consenso. Quest’anno proseguiremo anche su questa strada. Ogni mese ha i suoi anniversari e le sue feste. Oppure ci sono appuntamenti fissi come la sagra patronale, la rassegna di film estiva sempre partecipatissima, le rappresentazioni teatrali all’oratorio ‘Don Bosco’, ecc. quest’ultime completamenti gratuite per i partecipanti”.

Novità per questo nuovo anno?

“Abbiamo già cominciato a lavorare da tempo. Per ora in calendario ci sono due eventi: il 26 gennaio in occasione del Giorno della Memoria interverrà la signora Pesenti, mentre l’11 febbraio sarà la volta del nostro Carnevale. La locandina della festa è già definitiva e presto la diffonderemo”.
“Oltre alle opere pubbliche, come amministrazione abbiamo mantenuto costantemente alta l’attenzione alle attività culturali, con particolare riguardo anche alle nostre scuole. Tutti i servizi sono stati garantiti, e nessun taglio vi è stato per questi settori e neppure per le attività sportive e didattiche. Siamo contenti e proseguiremo così”, il commento finale del sindaco Doriano Aiolfi.