Crema – Giovedì in Santa Maria di Porta Ripalta, su iniziativa di ‘Civitas’, interverrà Marina Di Guardo per presentare il suo libro “Com’è giusto che sia”

L’associazione culturale Civitas, nata 4 anni fa a Crema, si è sempre occupata del rapporto tra cultura e imprenditoria, con un sincero taglio ‘economico’. Da qualche tempo è nato il Circolo delle imprese Civitas, una sorta di associazione nell’associazione, lasciando quindi aperta la porta per una proposta di Civitas più esclusivamente culturale. È in questa prospettiva che si inserisce l’evento di giovedì 18 gennaio, quando, alle ore 18 presso la sala di Santa Maria di Porta Ripalta (via Matteotti, a Crema ), interverrà la scrittrice Marina Di Guardo che, oltre a essere la mamma della famosa influencer Chiara Ferragni, è anche brillante autrice di libri, attenta alle dinamiche contemporanee e giunta con Com’è giusto che sia, un thriller avvincente edito da Mondadori che affronta il tema della violenza contro le donne, con un taglio… tutto da leggere, alla sua quinta ‘fatica’. Lunedì mattina presso la sede dell’associazione in piazza Trento e Trieste, Francesco Borsieri e Emenaule Serina hanno motivato l’evento: “In Italia una donna su tre è vittima di aggressione e i femminicidi sono quasi all’ordine del giorno. Crema si è mossa bene su questo problema facendo nascere la rete ‘Contatto’ per intervenire in caso di violenza sulle donne. La presenza dell’autrice e dell’avvocato Cecilia Gipponi, giovedì sera, vuole puntare l’attenzione su questo tema. Modererà l’incontro la giornalista Mara Zanotti”.

Un libro, una brava scrittrice, una avvocato che riusciranno a far riflettere su una questione che nasce, prima di tutto, proprio dal modo di pensare…