Dakar 2018 – per i Cabini finisce alla terza tappa

Finisce alla fine della terza tappa la Dakar 2018 di Antonio Cabini, cremasco veterano della manifestazione, e dei suoi figli Carlo e Raffaella, giovani piloti di enduro e motorally, che per la prima volta accompagnavo il padre nell’avventura. La durissima impresa, giunta quest’anno alla sua quarantesima edizione e che si svolge tra il 6 e il 20 gennaio, quest’anno prevede un percorso di 9.000 km, di cui 4.500 di prove speciali da Lima a Cordoba. I tre camion Mercedes Unimog del Team Orobica Raid (su un camion papà Antonio con la figlia Raffaella e Giulio Verzelletti, mentre Carlo era su uno degli altri due mezzi) non sono arrivati in tempo a San Juan De Marcona da dove sarebbe partita la quarta tappa per soli 19 minuti. Tra l’altro la direzione di gara aveva già allungato i tempi di un’ora vedendo che moltissimi mezzi, tra cui quelli dei Cabini, erano ancora impegnati tra le dune della prova speciale dentro la terza tappa, ma ciò purtroppo non è bastato e i cremaschi hanno dovuto a malincuore rinunciare al proseguimento della gara. “Abbiamo sbagliato a fermarci a dormire e abbiamo perso tempo prezioso, sottovalutando dune che erano veramente difficili da scalare e che quindi tentavamo di girare e contornare mettendoci molto di più”.