Crema – Il 20 gennaio incontro con Davide Cerullo, scrittore e fotografo di Scampia

I giovani di RinasciMenti con Cerullo

Il gruppo dei giovani di RinasciMenti aveva promesso che il “viaggio della legalità” compiuto l’estate scorsa in Campania non si sarebbe concluso una volta decollati da Capodichino. Quelle storie, talvolta così intime e dolorose, meritavano la giusta attenzione. Le voci delle mamme della Terra dei Fuochi e delle persone che vivono nell’orrore delle Vele di Scampia, piene di rabbia mista a speranza, avevano bisogno non solo di essere ascoltate ma anche di essere capite, custodite e condivise.

“Ed ecco che, con la collaborazione dell’amico e maestro Alex Corlazzoli – spiega RinasciMenti – la testimonianza di uno dei personaggi esemplari da noi incontrati in agosto raggiunge la città di Crema. Lui è Davide Cerullo, oggi scrittore e fotografo, nato a Scampia nel contesto camorristico, che ha vissuto il carcere e che si è convertito alla vita. Davide è l’ideatore del progetto ‘L’Albero delle Storie’, una biblioteca e spazio ludico (presso il quale siamo stati accolti) dove le mamme possono trascorrere del tempo con i propri figli e dove i ragazzi possono leggere e imparare”.

RinasciMenti organizza un dialogo con Davide Cerullo aperto alla cittadinanza e agli studenti cremaschi, dove verrà anche presentato il suo ultimo libro “Poesia Cruda: gli irrecuperabili non esistono”. L’appuntamento è in sala Cremonesi (Centro Culturale Sant’Agostino, primo piano) il giorno sabato 20 gennaio dalle ore 10.