Crema – Il presidio cremasco dell’associazione “Libera” contro le mafie, organizza una riunione aperta a tutta la città

Nata nel 1995, LIBERA è un’associazione di associazioni che, ad oggi, raccoglie più di 1200 adesioni, tra le grandi realtà nazionali e i piccoli gruppi locali e ha riferimenti in tutte le regioni d’Italia. Elemento unificante è la consapevolezza che per sconfiggere le mafie l’azione repressiva dei Corpi dello Stato è necessaria ma non sufficiente. Gli straordinari successi ottenuti negli ultimi anni dalla magistratura e dalle forze dell’ordine dimostrano che le mafie possono essere colpite, ma per dare un carattere permanente a questi risultati è necessaria la prevenzione. Nelle scuole, nei quartieri, nelle creazioni di prospettive di lavoro per i giovani sta la frontiera più avanzata della prevenzione alle attività mafiose.
Il Presidio di Libera Cremasco invita tutti i cittadini di Crema e del Cremasco alla prima
RIUNIONE APERTA che si terrà martedì prossimo 16 gennaio ale ore 21 presso la Sala dei Ricevimenti del Comune di Crema (situata al primo piano).
Per affrontare questo nuovo anno di antimafia civile con una marcia in più e coinvolgere il più possibile tutte le componenti della società civile in quello che non può che essere un cammino condiviso, il Presidio di Libera Cremasco apre idealmente le porte a tutta la cittadinanza attiva e invita amici, sostenitori, simpatizzanti e tesserati a partecipare alla prima riunione del 2018, eccezionalmente aperta a tutti.
Sarà un’occasione per conoscere tutte le attività del Presidio sul territorio, discuterne insieme e vedere da vicino in cosa consiste l’impegno dei volontari di Libera Associazioni, nomi e numeri contro le mafie.
Durante la serata verrà inoltre illustrato il fitto calendario di appuntamenti che scandiranno i prossimi mesi in un ideale cammino di avvicinamento al 21 marzo – Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie – e alla manifestazione dedicata che, per il secondo anno consecutivo, unirà Crema ai tantissimi luoghi di speranza e impegno di tutta Italia.