Pianengo – Sventrato il Bancomat, predoni via con alcune migliaia di euro

Colpo da veri e propri professionisti, il secondo di questa tipologia nel Cremasco nel giro di un mese, l’altra notte a Pienengo. Alle 3 di domenica mattina ignoti hanno fatto esplodere il Bancomat della filiale del paese della Banca Cremasca e Mantovava di Credito Cooperativo. Risultato: erogatore di banconote sventrato, danni all’edificio e alcune migliaia di euro che hanno preso il volo finendo nelle tasche dei ladri.

L’azione è stata ripresa dalle telecamere del sistema di videosorveglianza. Ad agire in tre con volto coperto da passamontagna. Uno dei banditi si è occupato di infilare dell’esplosivo nelle bocchette di prelievo del contante. Quindi ha accesso la miccia e fatto saltare lo sportello. A quel punto sono entrati in scena i due complici che hanno preso il denaro e se ne sono andati. Il tutto è durato non più di tre minuti.

L’esplosione ha destato dal sonno i residenti. Immediatamente è stato allertato il 112 e i Carabinieri si sono portati a Pianengo per i rilievi di rito e per dare avvio alle indagini utili ad assicurare alla giustizia gli autori del colpo, analogo a quello messo a segno un mese fa a Madignano sempre a danno della Banca Cremasca e Mantovana. Anche in quel caso, nella notte tra il 15 e 16 dicembre, ignoti avevano fatto saltare il Bancomat con esplosivo riuscendo in pochi minuti ad arraffare circa 30mila euro. Gli autori dei due raid potrebbero essere gli stessi.