AGESCI SCOUT CREMA – campo invernale a Corteno Golgi sul tema della “bellezza”

I 150 scout di Crema che hanno partecipato al campo invernale a Corteno Golgi

Campo invernale degli scout di Crema all’insegna della “bellezza”, tema che si sta sviluppando nell’annata 2017-2018.
Nello scenario dell’alta valle Camonica, tra l’Adamello e l’Aprica, reso quest’anno ancor più incantevole dalle abbondanti nevicate, in 150 – tra Lupetti, Esploratori, Guide, Rover e Scolte con i rispettivi Capi e gli infaticabili cambusieri – hanno trascorso 4 splendide giornate d’intensa attività a Corteno Golgi, dal 26 al 30 dicembre scorsi.
Divisi in tre grandi gruppi, per fasce d’età, dai più piccoli ai più grandi hanno approfondito l’aspetto relativo alla “bellezza interiore”, con particolare attenzione alle potenzialità di ognuno che determinano la ricchezza della diversità. Lo spunto dei vari giochi, attività e momenti di riflessione è stato tratto dalla trama del famoso lungometraggio “Shrek”. L’obiettivo è stato quello di evidenziare come a prevalere sull’esteriorità deve sempre essere il valore non tanto degli aspetti esteriori della persona quanto le sue qualità.
Come vuole il motto del fondatore dello scoutismo Baden Powell: “Tutto avviene attraverso il gioco, ma non per gioco”, intendendo che ogni attività ludica sottende una intenzionalità educativa.
Questo è emerso evidentissimo anche nelle due Sante Messe di apertura e chiusura del Campo, dove gli assistenti don Marco Lunghi e don Giuseppe Dossena hanno sviluppato la loro riflessione centrandola sul tema della “bellezza” che accompagna Maria che dona il Figlio di Dio all’umanità e quella dell’incontro di ogni uomo che riceve questo dono, venendo chiamato a esserne annunciatore.
I più grandi – Rover e Scolte, giovani tra i 16 e i 21 anni – hanno compiuto una piccola Route, pernottando in un rifugio sotto il ghiacciaio dell’Adamello, potendo approfondire ancor di più il senso della “bellezza dello stare insieme e condividere gli ideali che danno prospettiva alle scelte della loro vita”.