BANCA CREMASCA MANTOVANA: Un grande concerto di S. Stefano diretto da A. Bolciaghi

Straordinario concerto di Cinema Ensemble – ieri pomeriggio alle 16.30 al San Domenico, offerto ai clienti e alla cittadinanza dalla Banca Cremasca e Mantovana – con musicisti di gran classe, alcuni dei quali nell’organico di orchestre prestigiose, come quella del teatro alla Scala, l’orchestra sinfonica della RAI, i Pomeriggi Musicali e il Conservatorio G. Verdi di Milano. Soprano e voce Barbara Costa che collabora con l’Ensamble Strumentisti della Scala e ha cantato in ruoli principali di opere italiane e tedesche.

L’Ensamble era diretto dal concittadino maestro Angelo Bolciaghi, che ha studiato negli Stati Uniti e ha vinto il primo premio a Kerkrade in Olanda, per orchestra di fiati nella massima categoria. Sue trascrizioni sono stati eseguite da: Ottoni della Scala, Coro di voci bianche della Scala, Orchestra nazionale della Rai, i Cameristi della Scala e Pomeriggi musicali di Milano.

Il concerto era un omaggio a Ennio Morricone: un viaggio con musica e canto tra le tappe più significative dell’opera del grande compositore premio Oscar. Era il 21° Concerto di Santo Stefano offerto dalla Banca Cremasca e Mantovana. Nei precedenti sono stati protagonisti il maestro Leonardo Marzagalia e le musiche operistiche.

Il presidente del Cda ing. Francesco Giroletti in apertura del concerto ha porto un caloroso saluto ai presenti. “Il 2018 – ha esordito – è stato l’anno zero di Banca Cremasca e Mantovana dopo la fusione del 1° luglio. I due Istituti hanno cominciato a collaborare con le loro specifiche caratteristiche. Un progetto iniziato nel momento della trasformazione del credito, secondo le indicazioni emanate dall’Europa che vuole anche  per le banche di Credito Cooperativo regole che garantiscano maggiormente i clienti.

Il secondo capitolo di questa svolta – ha continuato Giroletti – riguarda l’evento di quest’oggi. Negli ultimi venti anni abbiamo offerto concerti del maestro Garavaglia che ringrazio caldamente per la ventennale collaborazione. All’inizio di questo nuovo percorso, offriamo un concerto del maestro Angelo Bolciaghi e del suo Ensemble.”

Giroletti ha ringraziato il maestro, i membri del Cda, i collaboratori e i dipendenti della Banca, in particolare Roberta Serina, di seguito ha consegnato un assegno di 10.000 Euro alla Benefattori Cremaschi, nelle mani del presidente dott. Paolo Bertoluzzi, ringraziandolo per il servizio che le strutture della Fondazione offrono alla cittadinanza. “Una struttura che si identifica con il territorio – ha concluso – come la nostra Banca che è la banca dei cremaschi.”

E veniamo al concerto che ha suscitato veramente grandi emozioni nel pubblico. L’Ensemble ha eseguito le più celebri colonne sonore di Morricone, organizzate dalla magistrale concertazione di Angelo Bolciaghi. Basti ricordare le note indimenticabili di Per un pugo di dollari, C’era una volta il west, Mission, Nuovo Cinema Paradiso, La Ballata di Sacco e Vanzetti (di cui è stato concesso il bis, al termine del concerto, in quanto scelta come testimonial da Amnesty Internazional per la difesa dei diritti umani).

Ogni concertista, tutti di altissimo livello come s’è detto, ha potuto esprimere il meglio di sè in specifici “a solo” nei diversi brani eseguiti. Ottima la soprano Barbara Costa, voce che ha accompagnato numerosi brani musicali. Tutti di intensità e fascino notevole, in grado di trasportare gli ascoltatori in un mondo di sogno e di bellezza assoluta.

Al termine del concerto è stata eseguita anche la canzone Se telefondando che Morricone ha composto per Mina. Infine, la proposta di tre brani natalizi interpretati da strumenti non tradizionali, una simpatica sorpresa!

Complimenti e grazie al maestro Bolciaghi, e alla sua magistrale sensibilità musicale, a tutti i concertisti, alla soprano e soprattutto alla Banca Cremasca e Mantovana che ha regalato alla città un’emozione unica.

Questo slideshow richiede JavaScript.