Crema – La Democrazia Cristiana cremasca. Autobiografia di un territorio 1945-1994: il nuovo libro dell’Associazione culturale Centro Ricerca Alfredo Galmozzi

Domani, alle 16 presso l’Aula degli Ostaggi del Comune di Crema, l’associazione culturale Centro Ricerca Alfredo Galmozzi presenterà un nuovo libro: La Democrazia Cristiana cremasca. Autobiografia di un territorio 1945-1994.
Un volume che si inserisce nel filone degli studi compiuti sull’900 e inaugura una nuova sessione: la storia di un partito. In questo caso si tratta della Democrazia Cristiana.
“È il frutto di una ricerca doverosa – afferma Romano Dasti, il curatore del volume – perché questo partito, dal dopo guerra fino agli anni novanta del secolo scorso, ha trovato molto consenso a Crema e nel territorio rurale. Basti pensare che ha governato quasi oltre il 90% dei comuni cremaschi. Per tradizione il nostro territorio è bianco”. Si tratta dunque di un’analisi politica.
Il testo conta di 270 pagine circa. Assume un tono polifonico perché composto da 40 saggi, scritti da 20 autori. T. Guerini, A. Agazzi, S. Allasia sono solo alcuni nomi dei collaboratori. “In realtà 4 o 5 testi sono già noti al pubblico – dichiara Dasti – Infatti sono delle rielaborazioni di elaborati già pubblicati”. Al centro è stato inserito un piccolo fascicolo di oltre 50 foto, quasi tutte inedite.
I temi trattati sono molteplici perché “la Democrazia cristiana, come qualsiasi altro partito – prosegue il curatore – si è occupata di varie tematiche: Chiesa, urbanistica, scuola, società civile, movimenti giovanili e femminili”.
Il testo è diviso in due parti: una più generica, l’altra si concentra sulla storia locale (tra cui Offanengo, Soncino, Romanengo, Vaino, Ripalta Cremasca). Il tutto è stato realizzato grazie a testimonianze orali di chi è stato protagonista di questa realtà politica e di coloro che hanno memoria degli inizi. I saggi inseriti nel volume possono essere categorizzati come: cronologici perché viene narrata la storia del partito e i suoi cambiamenti nei vari decenni, tematici perché la politica si occupa di molte realtà (il movimento giovanile, il mondo cattolico,…)e figure perché vengono riportate le esperienze di alcuni personaggi che hanno svolto il ruolo di parlamentare o di consigliere regionale (Pagliari, Cattaneo, Galli Augusto, Lucchi – in copertina).
“L’occasione della pubblicazione di questo volume – afferma Nino Antonaccio, appartenente al consiglio direttivo del centro – è il 18esimo anno di vita del Centro”.