USA e COREA DEL NORD – ll nuovo test balistico di Pyongyang spaventa il mondo intero.

(fonte da AgenSir) La minaccia coreana continua a tener alta l’attenzione sullo scacchiere mondiale. Ieri un nuovo test balistico. Secondo le notizie riportate dalle emittenti giapponesi, questa volta il missile lanciato ha raggiunto le acque territtoriali giapponesi.
Subito le potenze mondiali si sono fatte sentire. Durante il Consiglio di sicurezza dedicato al problema Nikki Haley, ambasciatrice americana all’Onu, ha dichiarato: “Ora la guerra è più vicina”. Piano di difesa e di eventuale attacco si stanno studiando fra Usa, Corea del Sud, Giappone. Anche la Cina, finora vicina a Pyongyang, sta rivalutando la propria posizione rispetto al dittatore coreano. Intanto, mentre al Tesoro americano si studiano nuove sanzioni finanziarie e al Pentagono si valuta l’ipotesi di un blocco navale, le Nazioni Unite rinviano la decisione di nuove misure punitive verso Pyongyang, con i Quindici del Consiglio di sicurezza che per il momento insistono sulla piena e rigorosa attuazione delle sanzioni già prese negli ultimi mesi.
Washington chiede a Pechino di tagliare le forniture di petrolio alla Corea del Nord, mentre Putin, da Mosca, insiste affinché la Corea del Sud interrompa le esercitazioni militari, perché “alzano la tensione nella regione”.