Romanengo – “I racconti della collina” in scena all’auditorium “G. Galilei” sabato 2 dicembre

Secondo appuntamento con “Teatro è… dal territorio interventi in scena” all’auditorium Galilei di Romanengo. Sabato 2 dicembre alle 21 sul palcoscenico salirà il gruppo di Bagnolo Cremasco “Labor’attori in corso” diretto da Tarcisio Raimondi, con lo spettacolo “I racconti della collina” tratto dall “Antologia di Spoon River” di Edgar Lee Masters, resa famosa in Italia dal lavoro discografico di Fabrizio De André che negli anni Settanta ne propose una sua straordinaria versione dal titolo “Non al denaro nè all’amore nè al cielo”. Dalle note di regia si legge che lo spettatore deve “immaginare di raggiungere la campagna e il paese di Spoon River e quindi di entrare nel suo piccolo cimitero e di poter ascoltare le voci dei suoi morti. Ognuno di loro ha un segreto, un rimpianto, ha subito una violenza, o inseguito un’utopia, o è stato condizionato dal giudizio della gente: ognuno di loro, insomma, pensa di aver sprecato la propria vita o semplicemente di averla vissuta. In scena ci saranno: Emanuela Granata, Tamara Giglia, Alessandra Fusar Poli, Marta Melleri, Cristina Valota, Maria Enrica Bertoletti, Paolo Bertoletti, Vittore Melleri, Edoardo Dragoni e Pietro Bertoletti. Le musiche sono espressamente composte da Alberto Legi; la regia di Tarcisio Raimondi (ingresso 5 euro). Lo spettacolo, come l’intero festival dedicato alle compagnie teatrali del territorio e diretto da Fausto Lazzari, è patrocinato dall’Amministrazione comunale di Romanengo con la collaborazione della locale Pro Loco.