Crema – Sabato la “Giornata del Parkinson”: le iniziative in programma

Il dottor Gennuso e il presidente Zagheni con i volontari de La Tartaruga

Si celebra sabato 25 novembre la Giornata nazionale della Malattia di Parkinson, occasione per riflettere e soprattutto per evidenziare quanto di buono e importante si fa per i pazienti e le loro famiglie. Tutto questo succede anche a Crema, grazie sia all’impegno dell’ambulatorio dedicato presso la Neurologia dell’Ospedale Maggiore, sia all’azione portata avanti dall’Associazione Cremasca Parkinson e Disturbi del Movimento La Tartaruga Onlus.

La giornata di sabato è occasione proprio per evidenziare l’attività dell’associazione, che attualmente conta ben 122 soci e che è costantemente in crescita sul territorio. Dopo otto anni di feconda presidenza targata Mariangela Savoia, La Tartaruga ha da poco rinnovato il direttivo: il neo presidente è Roberto Zagheni, parkinsoniano che, rileva, ha accettato questo incarico “come sfida alla malattia, determinato nel portare avanti quanto di buono viene fatto”. Accanto a Zagheni operano il vice presidente Michela Marrocco, il tesoriere Giuseppe Benelli, il segretario Jessica Severgnini e i consiglieri Gianfranco Favaro, Anna Romanenghi e Cecilia Rosa Benelli.
Numerose sono le attività promosse da La Tartaruga: tra queste i corsi di joga, il trovarsi insieme per dei lavoretti, il gioco delle bocce e, da segnalare, il trasporto – in collaborazione con l’Auser – dei pazienti in via Zurla a Crema per le sedute di fisioterapia.

Sabato prossimo, in occasione della Giornata nazionale della Malattia di Parkinson, sono organizzati momenti appropriati “dedicati – afferma Zagheni – al ricordo del poeta Gino Stanga”.

Dalle ore 9.30 alle 13, spiega il dottor Michele Gennuso, neurologo responsabile dell’ambulatorio dedicato, “presso l’atrio dell’Ospedale Maggiore sarà possibile incontrare i professionisti del team multidisciplinare che forniranno informazioni circa la funzione dell’ambulatorio e le proposte sociali e relazionali attive sul territorio. Saranno allestiti anche un ‘mercatino solidale’ e un’esposizione di foto. Poi, dalle 15.30 alle 18, al BarParko di viale Europa, per tutti un’esperienza di ‘balloterapia’ e, infine, un aperitivo insieme”.