Castelleone – A spasso nella Valle del Serio Morto

Nella foto la conferenza stampa di presentazione del progetto; da sinistra: Brusaferri, Ferrari, Donati De Conti, Edallo, Fiori, Manfredi e Berselli

10 istituti scolastici partecipanti, 89 classi iscritte al progetto per un totale di 1.728 alunni partecipanti. Sono gli straordinari numeri di ‘A spasso nel Plis – Il Plis a spasso’, progetto di educazione ambientale promosso dal Parco Locale di Interesse Sovraccomunale (Plis per l’appunto) ‘Valle del Serio Morto’ con la collaborazione dei Comuni di Castelleone, e San Bassano, della Provincia di Cremona e di numerosi volontari. Iniziativa, al varo, presentata sabato scorso presso il municipio castelleonese dal sindaco Pietro Fiori, dall’assessore a Cultura e Istruzione Orsola Edallo, dall’insegnante Silvia Donati De Conti (coordinatrice organizzativa della proposta), da Valerio Ferrari e dalle Guardie ecologiche volontarie (Gev) Stefano Brusaferri, Marina Manfredi e Claudio Berselli.

Si tratta di interventi in classe e ‘sul campo’ pensati per le scuole che si svilupperanno da novembre a maggio. Un modo per far conoscere il territorio, valorizzare le peculiarità della ‘Valle del Serio Morto’, “ambito che nulla ha da invidiare ad altri blasonati parchi” ha detto il primo cittadino, e sensibilizzare i giovani al rispetto dell’ambiente.

Per la materna sono programmate letture animate in classe e la visita allo stagno di Vailate o a quello della Cascina Stella; per la primaria e la prima classe della secondaria di primo grado, invece, lezioni tra i banchi e progetto di conoscenza del suolo e delle farfalle con momenti di approfondimento in classe e visite ai due luoghi di intervento del progetto. Per i più grandicelli gli incontri saranno preceduti da un’illustrazione del Plis e del suo significato.

Leggi l’articolo in versione integrale su Il Nuovo Torrazzo di sabato 18 novembre