Izano – Interessante scambio del gemellaggio all’insegna dell’agricoltura

Foto di gruppo durante la visita in terra francese

Nel weekend di fine ottobre l’Associazione Gerardo da Iosano, nell’ambito delle sue attività a sostegno del gemellaggio esistente da ormai più di 15 anni con la Vallée de l’Hien, ha organizzato un interessante scambio avente come tema “I giovani in agricoltura”.

Una rappresentanza di agricoltori izanesi e non, guidati dal presidente dell’Associazione Luca Giambelli, dall’assessore del Comune di Izano Emma Ghidoni e dal consigliere comunale Tania Mauri (la prima contitolare e la seconda coadiuvante nelle rispettive aziende di famiglia), è stata ospite degli amici francesi, alla scoperta della realtà agricola della regione dell’Isère.

Gli amici del comitato francese, guidati da André Perrin, hanno organizzato visite guidate nelle varie realtà produttive della regione, tra le quale le più significative sono state la visita al liceo agricolo della città di La Tour du Pin, dove si è toccato con mano il forte collegamento che l’istruzione pubblica dello Stato francese privilegia con il mondo imprenditoriale e produttivo. Il buffet di benvenuto è stato preparato da una cooperativa agricola biologica che collabora con il liceo e quindi i partecipanti allo scambio hanno potuto colloquiare e incontrarsi in un clima di convivialità e buon cibo.

Il gruppo degli italiani ha potuto visitare anche due aziende agricole del territorio e scoprire così le differenze nelle conduzioni aziendali.

La domenica le due delegazioni hanno potuto ammirare le bellezze artistiche e architettoniche della cittadina di La Tour du Pin, accompagnati da una guida turistica.

Il presidente dell’Associazionene Gerardo da Iosano, Luca Giambelli, si è detto molto soddisfatto del risultato del weekend e auspica che si ritorni a scoprire il significato e l’importanza del gemellaggio, come occasione di creare ponti verso realtà così vicine geograficamente, ma che presentano differenze sotto il profilo economico e produttivo.

Un ringraziamento all’Istituto Stanga Sezione di Crema, che ha partecipato allo scambio con un suo docente, il professor Italo Buzzi, e che ha donato un cesto di prodotti derivanti dalle proprie coltivazioni.