REGIONE – Commercio: riapre il 14 novembre il bando “Impresa sicura”, con oltre 1,5 milioni di euro

L'assessore regionale allo Sviluppo, Mauro Parolini, e Palazzo Lombardia

Riaprirà il 14 novembre prossimo la terza edizione di “Impresa Sicura”, il bando regionale rivolto a commercianti e artigiani che permette di ricevere fino a 5.000 euro di contributo a fondo perduto per sostenere l’acquisto e l’installazione di sistemi innovativi di sicurezza nelle loro attività.
“Grazie all’impegno di Regione Lombardia e a quello del Sistema Camerale – ha dichiarato l’assessore regionale allo Sviluppo economico, Mauro Parolini – le risorse disponibili superano gli 1,5 milioni di euro e vanno a finanziare un’iniziativa molto importante e attesa, che nelle due precedenti edizioni ha permesso di sostenere quasi 1.300 imprese attraverso l’erogazione di contributi che hanno generato quasi 9 milioni di euro di investimenti in sicurezza su tutto il territorio lombardo.”
“Il pensiero va in particolare ai negozi di vicinato, che – ha sottolineato l’assessore – sono spesso esposti a odiosi episodi di microcriminalità. Abbiamo deciso di rilanciare il nostro sostegno al comparto e rimarcare con forza la vicinanza ai titolari di esercizi commerciali e agli artigiani, soprattutto in un momento in cui si intravedono i primi timidi segnali di uscita dalla crisi dei consumi.”
“Questo importate impegno economico per ‘Impresa Sicura’ – ha concluso Parolini – è inserito in un ampio contesto di iniziative e di incentivi economici che l’assessorato allo Sviluppo economico ha messo in campo per il settore del commercio. E che si uniscono a quelle contro la desertificazione commerciale, il sostegno degli interventi di riqualificazione e sicurezza degli esercizi commerciali e la valorizzazione di quei negozi e reti commerciali che si sono distinti per la capacità di generare attrattività con iniziative di marketing e strategie di vendita innovative.”

CARATTERISTICHE DELLA NUOVA EDIZIONE DI ‘IMPRESA SICURA’

STANZIAMENTO: 1.520.000 euro, di cui 1.010.000 da parte di Regione Lombardia e 510.000 del Sistema Camerale.
SOGGETTO GESTORE: Unioncamere Lombardia.
BENEFICIARI: micro e piccole imprese commerciali e artigiane con almeno un punto vendita in Lombardia.
INTERVENTI AMMISSIBILI: le spese per l’acquisto e installazione (ivi compresi montaggio e trasporto), al netto dell’Iva, di sistemi innovativi di sicurezza e dispositivi per la riduzione dei flussi di denaro contante (sistemi di video-allarme antirapina, sistemi di video-sorveglianza a circuito chiuso e sistemi antintrusione, anche con allarme acustico; dispositivi antirapina consentiti dalle normative vigenti come nebbiogeni, tappeti sensibili, pulsanti antipanico, pulsanti e pedane antirapina; blindature; casseforti; sistemi antitaccheggio; metal detector; serrande e saracinesche; vetri, vetrine e porte antisfondamento e/o antiproiettile, inferriate e porte blindate; sistemi biometrici; telecamere termiche; sistemi di pagamento elettronici; sistemi di rilevazione delle banconote false; dispositivi aggiuntivi di illuminazione notturna esterna; automazione nella gestione delle chiavi).
IL CONTRIBUTO: l’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto, fino a un massimo di 5.000 euro, pari al 50 per cento dell’investimento. L’investimento minimo è di 1.000 euro.
TEMPI: le domande possono essere presentate dalle ore 9 del 14 novembre 2017 fino alle ore 16 del 21 dicembre 2017.
Informazioni al sito di Unioncamere Lombardia nella sezione ‘Bandi – Contributi alle imprese’.