PARCO ADDA SUD – Blitz delle Gev contro il “rischio tronchi” sul fiume

La task force “salva ponti” è entrata in azione alle 9 del mattino di domenica scorsa, dalle sponde dell’Adda a Boffalora mettendo in acqua un’imbarcazione e dirigendo verso l’isolotto al centro del fiume dove si erano ammassati quasi dieci tronchi di grosse dimensioni che alla prima piena rischiavano di essere portati via dalla corrente e raggiungere come missili i piloni del ponte di Lodi. “Il gruppo di Protezione civile delle Guardie ecologiche volontarie – spiega il Presidente del Parco Adda Sud Silverio Gori – è entrato in azione con una decina di persone e durante la mattinata di domenica scorsa ha raggiunto l’isolotto all’altezza del Mezzanino di Boffalora e fatto a pezzi i grossi tronchi che vi si erano depositati. Adesso il fiume è basso, ma da novembre si entra nel periodo critico delle possibili piene e quindi queste opere di pulizia e prevenzione sono fondamentali per garantire la sicurezza del territorio e delle infrastrutture di comunicazione che sorgono lungo il corso dell’Adda”. Le 60 Gev in forza al Parco Adda Sud si occupano anche di sicurezza ambientale, controllo dei sentieri, agiscono contro l’abbandono abusivo di rifiuti, fanno parte dei team di protezione civile da mobilitare in caso di necessità e sono impegnati in decine di incontri di educazione ambientale con le scuole e le famiglie. “Senza le Gev – conclude Gori – il Parco Adda Sud non potrebbe essere così presente e attivo. Il loro ruolo è strategico per la tutela del territorio e l’aiuto alla popolazione in tutti i casi di emergenza”.