Crema – Circolo delle Muse, Madama Butterfly

Una domenica pomeriggio di novembre, un pianoforte suonato a quattro mani, voci e cantanti di alto livello, una sala splendida… tutti gli ingredienti per offrire al pubblico cremasco un’apertura di stagione con i fiocchi.

Il presidente del Circolo delle Muse Giordano Formenti ha voluto aprire il quarto Festival Lirico con una delle opere più belle e affascinanti del repertorio pucciniano. Madama Butterfly andrà in scena nella ormai collaudata Sala Pietro da Cemmo domenica 12 novembre alle ore 16.30, in un clima di attesa da parte di appassionati e curiosi. L’appuntamento con l’opera “invernale” del Circolo delle Muse segue il successo del Werther della scorsa stagione, che ha visto una sala affollata e un pubblico entusiasta. Si vuole replicare la buona riuscita della passata primavera con una seconda esperienza che vedrà i cantanti accompagnati dal pianoforte suonato a quattro mani dai Maestri Enrico Tansini e Alessandro Carelli, con la direzione musicale del Maestro Fabrizio Tallacchini.

Tra le voci che calcheranno il palcoscenico ricordiamo Ahn Sunyoung, già acclamata Mimì nella Bohéme del 2014, Denys Pivnitskyi, che ha già interpretato a Crema Canio nei Pagliacci, il giovane mezzosoprano cremasco Eleonora Filipponi, intensa Charlotte nel Werther della scorsa stagione e un cast di giovani interpreti tra i quali Michele Perrella e Emil Abdulaiev.

I costumi sono stati confezionati da Serena Rizzo, che si riconferma una preziosa collaboratrice del Circolo, così come l’assistente alla regia Ginevra Formenti.

Per avere un assaggio delle sensazioni e delle atmosfere che aleggeranno in Sala Pietro da Cemmo e per prepararsi adeguatamente il pubblico e i curiosi sono invitati a partecipare alla chiacchierata con il regista e gli artisti “Prima della prima” che si terrà martedì 31 ottobre alle ore 21.00 presso la Libreria Mondatori ad ingresso libero.