Bagnolo Cremasco – Cosmesi in vetrina, torna l’Innovation Day

Si rinnova l’appuntamento con l’Innovation Day, alla seconda edizione. Giovedì 26 ottobre prossimo l’innovazione nel campo della cosmesi incontrerà ancora la bellezza nello showroom della concessionaria Mercedes-Benz di Simona Lacchinelli, a Bagnolo Cremasco.
La formula messa a punto quest’anno presenta alcune sostanziali novità, destinate a rendere ancora più accattivante l’appuntamento.
La base sulla quale Matteo Moretti, presidente del Polo della Cosmesi, ha lavorato è il successo dell’edizione 2016, riassunta in semplici ma efficaci numeri: oltre 200 visitatori, 23 espositori, 6 ore di conferenze per le presentazioni delle innovazioni, 150 B2B, ovvero il ‘dialogo’ legato al business.
La cosmesi si mette dunque in vetrina, ma non lo fa nella classica e pur efficace formula fieristica, bensì attraverso una formula dinamica. Alla quale, quest’anno, parteciperanno molte aziende associate al Polo della Cosmesi.
Capitolo a parte merita l’approfondimento che vedrà una sorta di tavola rotonda moderata dal giornalista Paolo Gualandris. Lo spunto verrà dato dalla presentazione dello studio del Cersi – il Centro di Ricerca per lo Sviluppo Imprenditoriale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore – che fotografa la “stato di salute” della cosmesi, ne analizza le tipologie e tratteggia quello che potrebbe essere il futuro. Ne parlerà il docente universitario Daniele Cerrato.
Corrado La Forgia, direttore industriale e amministratore delegato di VHIT SpA-Gruppo Bosch e presidente della sezione meccanica di Confindustria Cremona, disquisirà invece sul tema Industria 4.0.
Al tavolo anche il sindaco di Crema Stefania Bonaldi.
Il presidente Moretti metterà in risalto le aspettative del territorio dal punto di vista imprenditoriale. Sostanzialmente un “pacchetto” di richieste che verrà consegnato alle istituzioni.
Un’anteprima istituzionale, l’Innovation Day la vivrà lunedì 23 ottobre. Matteo Moretti, infatti, incontrerà i capigruppo che siedono in consiglio comunale a Crema, ai quali illustrerà l’appuntamento con finalità annesse, rendendoli partecipi. Incontro che sarà introduttivo a quello che si svilupperà giovedì 26.
Infine la novità assoluta: la premiazione delle migliori innovazioni. Gli “Innovation Day Awards”, che verranno scelti e votati sia dai visitatori che dalle stesse aziende partecipanti attraverso una App.
L’Innovation Day può contare anche su un ‘sito’ sul quale trovare tutte le informazioni: www.poloinnovationday.com
“Eccoci nuovamente nel futuro. Nell’innovazione che da sempre accompagna e contraddistingue il settore della cosmesi. Settore – sottolinea Matteo Moretti – in continua evoluzione e che nell’Innovation Day trova puntuale sintesi. È infatti necessario creare spazi di networking per agevolare l’incontro tra domanda e offerta. Le sfide globali ci stimolano a trovare sempre nuove soluzioni e queste iniziative sono indispensabili anche per fare un percorso di crescita e miglioramento assieme. Ma ora a tutto questo va aggiunto un altro tassello: arrivare al riconoscimento di un cluster, capace di rafforzare il ruolo già strategico del Polo della cosmesi.”
“Abbiamo finanziato una ricerca sul settore della cosmesi – sottolinea Umberto Cabini, presidente dell’Associazione Industriali Cremonesi – perché crediamo nella necessità di mettere in evidenza gli asset strategici del territorio. L’obiettivo non è quello di una semplice analisi ma individuare quelle peculiarità che ci distinguono e possano farci ambire al riconoscimento di cluster o polo di competitività. Questo punto di partenza ci consentirà di dialogare con Regione per costruire un percorso insieme che punti su innovazione, ricerca e formazione del capitale umano.”
“Sono molto felice di ospitare questo importante evento – commenta la titolare di Crema Diesel, Simona Lachinelli – in cui sono rappresentate tutte realtà ‘top’ nell’ambito della cosmesi e del packaging. Anche noi di Crema Diesel con Mercedes-Benz ci accostiamo senza indugi, ogni giorno, all’innovazione che è motore di crescita economica per le aziende e per l’intera società.”