FIERA ABBIGLIAMENTO ETICO SOSTENIBILE

Torna a Crema, domenica 15 ottobre, nei chiostri del Centro Culturale Sant'Agostino – dalle ore 10 alle 12.30 e dalle 14 alle 19 – l'appuntamento autunnale chiamato “Diritto e rovescio, oltre l'etichetta”, per la promozione della cultura critica nelle scelte di acquisto del tessile per casa e abbigliamento, con calzature e accessori.
Il numero dei produttori aumenta e oltre ai tessuti ci saranno anche “tessitori” di carta e ceramica.
L'artigianalità e l'attenzione per le materie rendono ciascun capo e pezzo unico. Ciascun capo ha infatti un nome e un'anima, rappresenta qualcosa di pulito ed etico, ma soprattutto rappresenta l'amore e la passione con cui l'artigiano lo realizza.
Tornano dunque a Crema le donne del progetto “Cuciamo una storia a lieto fine”, laboratorio tessile attivo nel centro residenziale per mamma-bambino, della Comunità Oasi 7 di Campisico di Capralba. L'obiettivo principale del progetto è la formazione delle donne accolte presso le strutture per un successivo inserimento lavorativo volto a favorire il percorso di ritorno all'autonomia.
In aggiunta tre laboratori – che si terranno dalle ore 15 alle 17 ed è consigliata la prenotazione (email: gruppotessile@gassulserio.it) – per adulti e bambini: “Crea il tuo braccialetto”, “Realizza la tua saponetta con il feltro” e infine “Dipingere con la natura”, ovvero attraverso l'uso di piante si imparerà a preparare dei colori.
Durante la fiera sarà possibile visitare liberamente la Casa Cremasca e la sala Pietro da Cemmo grazie al supporto dei volontari del Touring Club.
La manifestazione è organizzata dal Gruppo di Acquisto Solidale “GassulSerio” di Crema, in collaborazione con l'assessorato alla Cultura del Comune di Crema e con i volontari del Touring Club.
Per maggiori informazioni: gruppotessile@gassulserio.it e https://www.facebook.com/dirittorovescio.oltreletichetta