GIORNATA DI SPORT E SOLIDARIETÀ

Domattina dalle ore 10, al campo in via Toffetti, si svolgerà il Torneo di rugby giovanile “Samia Yusuf Omar”, organizzato dal gruppo locale di Coopi – organizzazione non governativa italiana, che da più di 50 anni è impegnata ad accompagnare le popolazioni colpite da guerre, crisi socio-economiche o calamità naturali, verso la ripresa e lo sviluppo, attualmente presieduta dal dottor Claudio Ceravolo – e da Crema Rugby.
La manifestazione, che ha il patrocinio del Comune di Crema, coinvolge 13 squadre giovanili – i cui atleti hanno dagli 8 ai 12 anni – di sei società ed è dedicata a Samia Yusuf Omar, l'atleta somala che partecipò alle Olimpiadi di Pechino 2008 e che morì nel 2012, a soli 21 anni, nel tentativo di attraversare il Mediterraneo su un barcone di immigrati.
“Sport e solidarietà dimostrano ancora una volta di camminare insieme”, ha commentato l'assessore Fabio Bergamaschi. “Per la nostra amministrazione ha una valenza doppia, perché comunica dei valori importanti – ha spiegato – e lo fa attraverso i più giovani, che hanno l'occasione di conoscere una storia emblematica del nostro tempo.”
Concordando che “lo sport sia un metodo formidabile per parlare di solidarietà”, il presidente Ceravolo ha evidenziato come Coopi sia “la Ong più antica che si occupa del sviluppo”.
Il Torneo riunisce bambini, ragazzi, amanti dello sport e sportivi per vivere una giornata all'insegna dello sport e dei sani principi che dovrebbero ispirare ogni tipo di disciplina sportiva, esercitando al contempo la solidarietà.
Il ricavato dell'iniziativa, infatti, verrà interamente devoluto a Coopi, che lo finalizzerà al sostegno delle donne siriane rifugiate.
Da parte sua Mimmo Minaglia, componente del Gruppo Coopi di Crema, ha quindi ringraziato l'amministrazione comunale cittadina per aver messo “a disposizione gratuitamente il campo di rugby”, e i diversi sponsor – Achitex, Arci, Anpi, Cooperativa Sentiero, Studio Zuccotti e Tecmes – “che testimoniano quanto lo sport possa essere aggregazione, rispetto e solidarietà”.
Valori che sono propri del rugby, secondo Giovanni Crotti, vice presidente del Crema Rugby club: “Lealtà, solidarietà e cooperazione per raggiungere i risultati – gli ha fatto eco Giovanni Crotti, vice presidente del Crema Rugby club – sono i valori propri di questo sport e molto vicini a quelli promossi da Coopi”.
“A noi fa soltanto piacere esserci – ha concluso – aiutare e promuovere anche la cultura trasversale che ci fa apprezzare coloro che hanno dato potendo dare e la sensibilità verso coloro che avrebbero voluto dare ma non hanno potuto, come nel caso dell'atleta alla quale è dedicato il torneo.”
Per ulteriori informazioni è possibile contattare il Responsabile gruppo Coopi Crema, Mimmo Minaglia, al numero 348 4084821.
(Nella foto: Mimmo Minaglia, Fabio Bergamaschi, Claudio Ceravolo e Giovanni Crotti)