CREMA-NANNING – GEMELLAGGIO DEFINITIVO

Sancito oggi pomeriggio, in sala Consiglio del municipio cittadino, il gemellaggio tra Crema e la città di Nanning.
A firmare (nella foto) la dichiarazione di conferma – in triplice copia: italiano, cinese e inglese – a due anni dalla prima sottoscrizione d'intenti, il sindaco Stefania Bonaldi e il vice sindaco della “Città Verde” capitale della regione autonoma del Guangxi, nel sud della Cina, mister Cui Zuojun.
Ad accogliere la delegazione – composta inoltre dalla signora Huang Haiyan, vicedirettore Nanning Foreign Affairs and Overseas Chinese Affairs Office; e dai signori Tang Zhiwei, vicepresidente Nanning Federation of Literary and Art Circle; He Jiajun, vicedirettore Nanning Culture, Press, Publication, Radio, Film and Television Bureau; Cheng Xiaohua presidente Nanning Daily e Liang Jian vice responsabile della sezione Nanning Foreign Affairs and Overseas Chinese Affairs Office – in sala Ostaggi, accanto al sindaco c'era l'assessore al Bilancio del Comune di Crema e referente istituzionale del gemellaggio, rientrata domenica da una visita a Nanning in occasione della Fiera d'Asia nella quale è stato inaugurato anche uno spazio hi-tech stabile dedicato a Crema e Cremasco; Giuseppe Scarri, presidente associazione Italian Promotion Center; rappresentanti della Camera di Commercio di Cremona e di REI-Reindustria Innovazione e alcuni operatori economici e culturali che hanno aderito a questa opportunità offerta appunto nella “Città Verde”.
Nel manifestare agli ospiti la soddisfazione di Crema per questo suggello, che consente “soprattutto alle nostre piccole imprese artigiane – ha puntualizzato il sindaco Bonaldi – di proporsi su questo importante nuovo scenario con le eccellenze nei vari ambiti del nostro tessuto economico e culturale: dalla moda al fashion, dalla cosmesi al Made in Crema per i prodotti agroalimentari, dalla meccanica e tecnologia di precisione alla liuteria, dallo sport con le due squadre cittadine all'arte organaria che caratterizza la nostra città”.
“Diversi, proprio in campo culturale e artistico figurativo e musicale, gli elementi di sintonia tra le due città – ha aggiunto – e a disposizione per dare continuità alle relazioni.”
E il programma ha previsto, a seguire, la visita della Sala Nanning e della sezione di Arte organaria presso Museo Civico. Mentre in serata sono previste le audizioni di musicisti delle diverse scuole musicali cittadine, per selezionare il migliore che sarà invitato il prossimo anno a esibirsi a nanning, nell'ambito della ormai tradizionale Festa con le città gemellate.
(Articolo completo su “Il nuovo Torrazzo” di sabato 23 settembre prossimo).