IZANO – IMPORTANTI LAVORI ALLA SCUOLA

Al termine della pausa estiva, è tempo per l'amministrazione comunale di Izano di rimboccarsi le maniche. Il primo passo, per il sindaco Luigi Tolasi e per la sua Giunta, è quello di controllare lo stato degli edifici scolastici – che, va precisato, sono tutti in buono stato – così da permettere un inizio delle lezioni all'insegna della massima sicurezza.
In ambito scolastico, come era già stato ribadito più volte anche in campagna elettorale, la priorità è la realizzazione del refettorio. “Siamo al rush finale per quanto riguarda i lavori termotecnici, riferiti cioè al riscaldamento a pavimento e all'illuminazione”, dichiara il primo cittadino.
“Abbiamo fissato per martedì 12 settembre – prosegue Tolasi – l'appuntamento con i tecnici durante il quale faremo il punto della situazione. Vorremmo infatti, per quanto riguarda le luci, optare per un impianto innovativo, ecologico e a risparmio energetico, così da dare anche un messaggio importante di risparmio e tutela dell'ambiente agli alunni. Vorremmo poi appaltare, per ottobre, i lavori del primo stralcio, che prevede le opere in muratura e la predisposizione di tutti gli impianti. Il secondo stralcio, invece, riguarda le finiture”.
Il refettorio, fa sapere ancora il sindaco, “sorgerà tra la scuola materna e quella elementare. Di fatto le collegherà attraverso uno scivolo interno. La struttura sarà ovviamente priva di barriere architettoniche. I pasti sono, come ormai da diversi anni, preparati in loco, dove abbiamo un punto cottura, così da consentire di servire cibi caldi e genuini, stando attenti a chi ha intolleranze alimentari. Per questo intervento, o meglio, per il primo stralcio, che prevede la sola costruzione del refettorio, l'amministrazione non deve ricorrere a mutui in quanto ha già stanziato i 250.000 euro che servono per la realizzazione”.
Sempre restando in ambito scolastico, il sindaco Tolasi aggiunge: “Per quanto riguarda il trasporto degli studenti all'Istituito Comprensivo di Offanengo, da quest'anno ci sarà un solo pullman da 54 posti, anziché due pullmini. Stiamo inoltre valutando alcune opzioni per la gestione dei servizi di pre e post scuola. Vorremmo infatti proporre delle attività alle quali possano partecipare anche bambini e ragazzi che non hanno necessariamente richiesto il prolungamento d'orario”.
Ora, gli studenti di Izano non devono fare altro che aspettare il suono della campanella: le vacanze sono finite, si torna in classe…