CREMA – FURTO IN CASA, 45ENNE DEFERITO

Ruba a casa di un'anziana ma la capacità investigativa della Polizia lo incastra. È accaduto lo scorso fine settimana. Denunciato un 45enne che vive nel Cremasco.
“Venerdì scorso – spiega il vicequestore Daniel Segre – la volante del Commissariato di Crema è intervenuta presso la casa di una donna anziana, che aveva appena subito un furto in appartamento. Gli agenti della Polizia di Stato, parlando con la donna, hanno appreso che pochi minuti prima la badante dell'anziana signora era uscita di casa, accostando la porta di ingresso, senza chiuderla; pochi minuti dopo la donna, insospettita da alcuni rumori che ha udito provenire dalla stanza accanto a quella in cui si trovava, è andata a controllare e ha visto un individuo in casa che stava frugando all'interno di un comodino. Il malvivente, farfugliando alcune scuse, ha guadagnato la porta di uscita, facendo perdere le proprie tracce, riuscendo tuttavia a rubare alcuni gioielli in oro e del denaro contante”.
La Polizia nel suo sopralluogo ha notato la presenza di videocamere all'esterno dell'immobile. I poliziotti hanno quindi visionato i filmati che riprendevano un uomo corrispondente alla descrizione fornita dall'anziana signora che, dopo aver sostato per alcuni minuti nell'androne della palazzina, si era diretto verso la casa della pensionata. A catturare l'attenzione degli agenti è stata l'andatura del malvivente e una vistosa fasciatura al braccio.
Particolari che si sono rivelati fondamentali la mattina seguente quando una pattuglia ha notato nelle vie del centro città “un noto pregiudicato della zona, che camminava con la stessa andatura del malvivente immortalato dalle videocamere e che indossava la stessa maglietta, oltre ad avere la medesima fasciatura al braccio che era stata notata dalla visione dei filmati. L'uomo, un quarantacinquenne abitante nel cremasco, è stato immediatamente controllato ed è stato trovato in possesso di una discreta somma di denaro. Messo alle strette, ha ammesso di aver venduto a un intermediario di acquisto di oro usato alcuni monili, consegnatigli da un non ben identificato albanese presso i giardini delle Rimembranze. A quel punto gli investigatori del settore anticrimine sono andati a verificare presso l'esercizio di compravendita, individuando proprio i gioielli sottratti all'anziana donna che sono stati sottoposti a sequestro, insieme ai soldi provento dell'attività di ricettazione”.
Agli ufficiali di Polizia non è rimasto che recarsi presso la dimora dell'anziana per raccogliere la denuncia e per il riconoscimento di quanto le era stato asportato. Passo successivo è stato il deferimento a piede libero del 45enne per furto.