CHIEVE: ASSOCIAZIONE AUTISMO E DINTORNI

Antonio Bulfamante, 50 anni, è padre di tre figli affetti da autismo ed è presidente dell'associazione 'Autismo&Dintorni' di Chieve, fondata nel 2015 e parte del coordinamento sull'autismo della Lombardia. “La nostra associazione è nata in Facebook e molto abbiamo fatto sui social e nel web, ma ora è tempo di farci conoscere anche sul territorio. Il confronto tra le famiglie è molto utile per dare sostegno a chi è 'fresco di diagnosi', come diciamo noi. È accaduto così anche a me e mia moglie: c'è scarsa informazione su ogni fronte, soprattutto sugli aspetti burocratici, i finanziamenti, ecc. Il nostro impegno punta a creare una rete di mutuo aiuto tra le famiglie anche per facilitare i rapporti con istituzioni ed enti locali. Faccio un esempio: il pass per gli invalidi non è solo per chi ha disabilità motoria, ma anche per chi presenta disabilità psichica, ma in pochi lo sanno e si fa fatica a ottenerlo”.
Bulfamante chiarisce che “l'intento che stiamo perseguendo è creare un punto di unione fra persone con familiari nello spettro autistico. Oggi la situazione è spesso invivibile per coloro che si trovano a dover affrontare una diagnosi di autismo. Molti sono abbandonati a se stessi, anche da istituzioni e associazioni. Il gruppo, fatto di genitori, mira ad alleggerire la tensione di ogni giorno e supportare le diffuse problematiche”.
Di pari passo con gli incontri in luoghi pubblici (come avverrà a Crema nei prossimi fine settimana), l'associazione vorrebbe anche realizzare una brochure da distribuire presso gli esercizi pubblici. Inizialmente, 'AA&D' ha avviato una collaborazione con tre associazioni milanesi (associazioni 'Genitori Dosso Verde' di Milano, 'Monelli Ribelli' di Cesano Boscone e 'L'Ortica' di Milano) per la promozione del progetto Ascolta i miei passi, creato con lo scopo di sensibilizzare la società verso una maggiore integrazione nei confronti delle persone, soprattutto i bambini, con autismo. “Come progetto ha riscosso e sta riscuotendo un discreto successo. Siamo stati contattati da diverse associazioni di disabilità della Lombardia, ma anche di Sardegna, Toscana e Sicilia. Ciò anche grazie all'intervista andata in onda su Rai 3 all'interno del Tg regionale”.
Tra i desideri dell'associazione chievese c'è quello di avviare incontri di 'educazione empatica' nelle scuole elementari e negli asili, per andare oltre e insegnare ai bambini ad avere uno sguardo diverso nei confronti di un compagno in oggettiva difficoltà: “Ciò attraverso la stimolazione della vibrazione empatica”, spiega Bulfamante. Un grande sogno è poi quello di creare un 'agriturismo sociale' per chi, autistico, non è più in età scolastica. “Un luogo dove impegnare gli utenti in attività quali la coltivazione, la rivendita dei prodotti, laboratori artigianali, pet therapy. Obiettivo sempre lo stesso, dare sostegno alle famiglie fragili”. Per informazioni, gruppo Facebook 'Autismo e dintorni' oppure cell. 339.8947495.