CREMA FURTO DI CELLULARI

Ieri mattina in due negozi del centro sono avvenuti due episodi di
sottrazione del telefono cellulare alle rispettive commesse, distratte
dalla presenza di tre ragazze che, con la scusa di guardare la merce,
si sono appropriate del telefono, in entrambi i casi lasciato
temporaneamente incustodito sul bancone del negozio.
Giunta al Commissariato di P.S. di Crema la chiamata di allertamento sul
numero di emergenza “112” con la descrizione delle tre ragazze, una
delle quali visibilmente in stato di gravidanza, una pattuglia in
servizio di volante ed una pattuglia della Squadra Anticrimine in abiti
civili si sono messe alla ricerca delle tre malfattrici, rintracciate
alcuni minuti dopo in via Matteotti.
Le tre ragazze, tutte di età intorno ai vent'anni, sono state
accompagnate negli uffici di via Macallé dagli operatori della Polizia
di Stato e sono state riconosciute poco dopo dalle vittime dei furti;
nessuna traccia purtroppo dei telefoni, nonostante la ricerca da parte
dei poliziotti sulle persone e lungo la strada percorsa dalle tre, oltre
che all'interno di un locale pubblico dove si erano fermate per qualche
minuto.
Le tre, senza fissa dimora ma domiciliate in provincia di Milano, sono
state denunciate per furto aggravato in concorso e ad una di loro, già
nota per altri reati, è stato notificato un foglio di via obbligatorio
con divieto di ritorno nel comune di Crema.