FURTI VELOCIPEDI

I carabinieri della dipendente stazione di Bagnolo C.sco hanno deferito due stranieri per tentato furto di velocipedi.
Al fine di contenere il fenomeno dei reati predatori che nel periodo attuale colpisce soprattutto i luoghi lasciati incustoditi (abitazioni e attività produttive), sono stati intensificati i servizi preventivi utilizzando sul Comune di Crema anche le pattuglie delle stazioni limitrofe.
Tra queste, nel pomeriggio di ieri, i carabinieri di Bagnolo C.sco, transitando nell'area condominiale Portanova, si avvedevano della presenza di due stranieri si aggiravano con fare sospetto a bordo di due biciclette. I militari decidevano di procedere alla loro identificazione ma uno di questi, vistosi scoperto, tentava di allontanarsi velocemente per le vie del paese. L'altro, invece, veniva subito bloccato e risultava in possesso di una bicicletta di cui non era in grado di giustificarne l'utilizzo. In tasca risultava detenere due tenaglie e quindi che il mezzo era di probabile provenienza furtiva. In quel mentre, infatti, sopraggiungeva anche un giovane del posto il quale asseriva che la bicicletta era di sua proprietà e quindi gli veniva restituita immediatamente. La parte offesa veniva comunque invitata in caserma per sporgere la denuncia di furto. Nel frattempo venivano diramate le ricerche del fuggiasco che dopo poco veniva rintracciato da un'altra pattuglia ed accompagnato anch'esso in caserma. Tuttavia, per quest'ultimo non si rinveniva, al momento, il legittimo proprietario del velocipede, che viene invitato a presentarsi presso gli uffici della stazione di Bagnolo C.sco, per il riconoscimento e la restituzione.
I due stranieri sono stati deferiti per furto in concorso ed invitati a presentarsi presso al Questura di Cremona per le pratiche relative alla loro espulsione dal territorio nazionale.