PALAZZO P. – ”BATELDA” DI SUCCESSO

Ben diciassette imbarcazioni, per cinquanta partecipanti, han preso parte domenica scorsa 23 luglio alla 'gara' denominata “Batelada” lungo il fiume Tormo. L'iniziativa, da cinque-sei anni è organizzata da Ri- Tormo a vivere, insieme all'oratorio di Palazzo Pignano, a quello di Cascine Gandini e all'associazione sportiva dilettantistica locale del Palazzo Pignano.
Equipaggi sono giunti dai paesi cremaschi, dal Cremonese e persino dal Milanese. Come noto si tratta di una discesa non competitiva lungo le acque del corso d'acqua (unica regola non impiegare mezzi a motore), con partenza da Pandino e arrivo a Palazzo Pignano in località Palazzina. Si sono viste canoe, canotti e gommoni. In campo per la sicurezza la Croce Rossa, i sommozzatori Cri, l'associazione Ri-Tormo a vivere, la Protezione civile 'Vacchelli'. Soddisfatti gli organizzatori che ringraziano anche l'azienda agricola Ferri per la collaborazione.
“Si tratta ormai di una classica iniziativa, ma che piace molto a chi partecipa – spiega il vicesindaco Virgilio Uberti, che è responsabile organizzativo delle manifestazioni di Ri-Tormo e rappresenta l'amministrazione nel sodalizio -. Anche quest'anno ci siamo divertiti ed è andato tutto secondo i piani, con tante imbarcazioni provenienti anche da fuori”. Le barche si sono fatte trasportare dalla corrente, comandate con remi e pali fino da Pandino fino a Palazzo. “Davvero ringraziamo tutti i volontari delle associaizioni intervenute. Prima della manifestazione abbiamo rimosso cinque grandi alberi che erano caduti lungo il 'percorso' per permettere che tutto andasse bene. Appuntamento al prossimo anno”.