CASA DELL'ACQUA ALLE MAGISTRALI

Inaugurata oggi pomeriggio la Casa dell'Acqua, installata in largo Falcone e Borsellino, all'angolo con via Bartolino Terni, di fronte alle ex Magistrali, e in funzione da un paio di settimane.
Al taglio del nastro, insieme al sindaco Stefania Bonaldi e all'assessore Matteo Piloni, il presidente e l'amministratore delegato di Padania Acque Claudio Bodini e Alessandro Lanfranchi, il presidente di Rotaract Terre Cremasche Matteo Gorlani e quello del Rotary San Marco nell'anno sociale appena concluso Paolo Ghizzoli che hanno contribuito alla realizzazione del progetto.
Unanime la soddisfazione: “È la terza casa dell'acqua che viene aperta in città, questa in centro storico – ha osservato il sindaco – e la gente sta dimostrando di apprezzarle molto”.
“L'acqua che eroghiamo nei rubinetti delle case – ha ribadito Bonini – è migliore di quelle minerale, fatte pagare 2000 volte di più. E questa delle Case dell'acqua è anche refrigerata e, se si vuole, gasata.”
E ha inoltre evidenziato come queste installazioni diventano punti di aggregazione e socializzazione dei cittadini che si ritrovano regolarmente per approvvigionarsi gratuitamente.
Mentre l'amministratore Lanfranchi ha ha tenuto a sottolineare la particolarità di questo progetto: realizzare una Casa dell'acqua in sinergia tra cittadini di un club di servizio – Rotaract appunto e Rotary S. Marco – e amministrazione comunale.
Da parte sua Gorlani ha voluto ringraziare il sindaco d'aver fatto l'onore di intervenire a inaugurare questa Casa dell'acqua come primo atto ufficiale del suo nuovo mandato.