CREMA – FURTI E RAPINE TRE ARRESTI

I carabinieri della stazione di Crema e dell'Aliquota Radiomobile, nel pomeriggio di ieri, giovedì 29, hanno tratto in arresto tre persone per furti e rapina ai danni di supermercati cittadini. I reati sono stati perpetrati da stranieri ai danni dell'Ipercoop di via La Pira e del Punto Zero di viale Repubblica.
Verso le ore 12.30 presso l'Ipercoop una donna 40 enne di origini bulgare dimorante a Crema si è impossessata di alcune bottiglie per poi cercare di uscire indisturbata dal supermercato, venendo bloccata da un addetto alla vigilanza ed invitata a pagare quanto aveva preso. La stessa, quale reazione ha dato in escandescenza colpendo con dei pugni e schiaffi il vigilante che a stento è riuscito a contenerne l'esuberanza, tant'è che veniva richiesto l'intervento di un equipaggio della Radiomobile che la bloccava dichiarandola in stato di arresto per rapina impropria. Il vigilante, infatti, è stato costretto a ricorrere alle cure mediche venendo refertato con 3 giorni di prognosi. A.F., dichiarata in stato di arresto, è stata trattenuta in camera di sicurezza per poi essere tradotta in Tribunale per il processo per direttissima.
Poco dopo, verso le 14, presso il supermercato Punto Zero è invece stata segnalata la presenza di due malfattori che si erano impossessati di alcuni capi di abbigliamento e liquori. Sul posto si è portata una pattuglia della locale stazione Cc che ha rintracciato i due stranieri dei paesi dell'est Europa, coniugi dimoranti a Soresina, trovandoli in possesso di alcune bottiglie di liquore cognac e di un paio di sandali da donna, nonché di una tenaglia utilizzata per staccare la placca anti-taccheggio. I due sono stati tratti in arresto per furto aggravato in concorso e rinchiusi in camera di sicurezza in attesa del processo per direttissima. La refurtiva del valore di 150 euro è stata restituita al responsabile del supermercato che ha ringraziato i carabinieri per il felice epilogo dell'evento.