CREMASCO – NUBIFRAGIO: DISAGI E DANNI

Tanta paura che si potesse ripetere la calamità di alcune settimane or sono, ma fortunatamente solo quella e qualche danno e disagio. Questo il bilancio del nubifragio che si è abbattuto ieri mattina tra le 7 e le 8 sul Cremasco. Violento acquazzone e raffiche di vento molto forti che hanno provocato allagamenti di cantine e caduta di qualche albero. Vigili del fuoco al lavoro.
I pompieri hanno risposto a numerose chiamate in città e nel territorio. Da Rivolta d'Adda a Ripalta Cremasca l'acqua caduta abbondantemente ha creato qualche disagio ai seminterrati di alcune abitazioni. Il vento ha divelto alcuni cartelli stradali e fatto finire a terra rami e alberi. Un quadro che, a causa di quanto finito sui binari, ha mandato in tilt anche la linea ferroviaria per alcune ore.
I Vigili del Fuoco si sono adoperati in un super lavoro, con il supporto dei colleghi di Cremona. Diversi gli interventi, tutti senza feriti, solo disagi e qualche danno. La situazione è tornata alla normalità in tarda mattinata complice anche il ritorno di un caldo sole nel cielo azzurro.