PALLANUOTO: CREMA CAMPIONESSA LOMBARDA

COPPA LOMBARDIA, FINALE:
Milano 2- A.S.D. Pallanuoto Crema 8-9
PN CREMA: Pini, Arienta (1), Marazzi (1), MacDonald, Marchesi, Zucchelli, Vassura, Bianchi (1), Ferrari, Giancristofaro (1), Bocca (5), Radaelli, Asti. All. Marchesi, Parietti. SUPERIORITA' NUMERICHE 1/7.
SCMILANO 2: Marsanasco, Martignetti 1, Russo, Circo, Federici 1, Coreno, Nicotra 1, Bonani 1, Ponzano, Nava 1, Coraglia, Torboli 3, Bergonzi. ALL. Piazza Superiorità Numeriche 1/4
Arbitro Tornese
(3-1) (1-3) (1-5) (3-0)
Una vittoria che arriva non senza fatica, una vittoria che arriva dopo un lungo cammino, con una prestazione di carattere per i ragazzi della Pallanuoto Crema.
La trasferta milanese parte subito in salita, dopo diverse conclusioni fuori dallo specchio da ambo le parti, i padroni di casa passano in vantaggio, prima della risposta di Bocca per l' 1-1. Ma lo sporting club , nel giro di 60 secondi, sfrutta le disattenzioni difensive del Crema e chiude il primo quarto sul risultato di 3-1.
Non passano nemmeno 30 secondi che il Milano segna nuovamente, per il 4-1, poi una reazione di orgoglio dei cremaschi, Bocca incontenibile, dopo la rete nel primo tempo, va a segno per ben tre volte nel secondo, con tre potenti conclusioni su cui il portiere avversario non può molto. Poker di Bocca e risultato di 4-4 sul cambio campo.
I padroni di casa tentano una risposta, 5-4; ma il celebre terzo tempo del Crema è perentorio. Marazzi in superiorità numerica raggiunge il pareggio, poi è Arienta da fuori a mira l'angolino basso, Crema +1. Poi ci pensa Bomber Bianchi, che dopo una doppia piroetta degna di una sincronetta, insacca alle spalle del portiere. Giancristofaro in controfuga rovescia per il momentaneo 5-8, prima che Bocca sigli la sua manita per il momentaneo 5-9.
Dopo un importante terzo tempo, sia per il gioco espresso, che ovviamente per le reti segnate, il quarto tempo vede in acqua quella che sembra un'altra squadra. 0 le reti segnate e ben 3 le reti concesse, solo una doppia parata di capitan Pini e un'espulsione sul finire del parziale fanno tirare un sospiro di sollievo ai giocatori ed al pubblico, prima del fischio finale e della conquista della Coppa Lombardia.
In una vasca complicata, contro una squadra complicata, una buona prova di grinta e personalità che insieme al conseguimento del primo obiettivo stagionale, risolleva anche gli animi, dopo le ultime prestazioni in campionato. Ora testa proprio al campionato, mancano solo due giornate alla sua conclusione, saranno sei punti fondamentali in ottica play off. Fondamentale e sempre incredibilmente apprezzato il folto pubblico che segue la squadra, sia in casa che in trasferta, al quale vanno come sempre i ringraziamenti di tutta la squadra.