CAMPAGNOLA -TROMBA D'ARIA, PAURA E DANNI

Paura e danni a Campagnola Cremasca e Casaletto Vaprio per la tromba d'aria che oggi si è abbattuta sui due centri. Auto semidistrutte, diverse case e due cascine scoperchiate, scuola materna di Campagnola allagata e fatta evacuare in sicurezza. Uno scenario apocalittico che si è manifestato in tutta la sua violenza intorno alla 15.30. Sul posto Vigili del Fuoco e Carabinieri.
A Campagnola la cascina San Domenico, situata di fronte alla scuola dell'infanzia Carlo Mariani, sembra come colpita da un terremoto: è semidistrutta. Non vi sono stati feriti, se non un'anziana passante, che ha dovuto essere trasportata al pronto soccorso dell'ospedale di Crema: le sue condizioni non sono preoccupanti.
La scuola dell'infanzia è stata completamente allagata. Numerose le vetture che sono state danneggiate (parabrezza e finestrini distrutti) dalla violenza del vento che soffiava ad oltre cento chilometri all'ora. Abbattuti i cartelli stradali e molte insegne come quelle della scuola e della farmacia.
I pompieri di Crema e Cremona stanno operando da ore per mettere in sicurezza i pali dell'Enel e le zone maggiormente colpite e togliere dalle strade i cartelli stradali e pubblicitari divelti dal vento.
Sgomento tra la popolazione riversata nelle strade. Molte le case danneggiate soprattutto nei tetti, divelte le antenne televisive. Subito dopo il drammatico evento la gente di Campagnola s'è rimboccata le maniche per pulire dove possibile, sgombrare le strade da rami secchi, piante e materiali di ogni genere portati dal vento e riassettare le coperture delle case. Molta gente sui tetti a rimuovere e sistemare i coppi.
Ma ci vorrà molto tempo e interventi notevoli prima di riportare il tutto alla normalità.
A tal proposito il Comune di Campagnola, in un'informativa sul sito chiede a tutti i cittadini “di procedere a rilevare i danni subiti a seguito della tromba d'aria, documentando il tutto con fotografie dettagliate. Si precisa di segnalare sia i danni civili, sia quelli subiti dall'agricoltura, sia quelli recati alle opere pubbliche. Si invita inoltre a consegnare la documentazione presso gli uffici comunali quanto prima possibile.”
Il Comune invita anche “chiunque ha in essere una polizza assicurativa sulla casa e abbia subito danni a seguito della tromba d'aria del 6 giugno 2017, è invitato a contattare la propria assicurazione per prestare la denuncia per danni.”