TORINO- CREMASCHI TRA I FERITI IN PIAZZA

Un grande spavento, qualche ferita e contusione ma fortunatamente niente di più grave e/o irreparabile. Questo si sono portati a casa dalla trasferta a Torino di sabato sera per seguire la finale di Champions League sul maxischermo di piazza San Carlo alcuni tifosi bianconeri di Crema e del Cremonese.
I ragazzi sono rimasti coinvolti nel fuggi fuggi generale causato, pare, da un falso allarme bomba. Dalle immagini diffuse pare che tutto sia cominciato a causa di un giovane dalla spiccata stupidità che, con uno zainetto in spalla, a torso nudo, avrebbe alzato le braccia nel rituale tipico dei kamikaze. Alla vista del ragazzo, scambiato per un attentatore, è scoppiato il putiferio.
Il racconto reso dai cremaschi coinvolti è agghiacciante, con una fuga verso i portici e le vie laterali della piazza calpestando oggetti e persone. Cadendo e rialzandosi, tra effetti personali e cocci di bottiglie di vetro rotte, 'inspiegabilmente' presenti. I feriti, soccorsi dal personale medico presenti, hanno cercato i loro compagni di serata e sono poi saltati sulle auto per raggiungere il primo pronto soccorso non intasato. Alcuni, con le ferite tamponate dai sanitari delle ambulanze presenti ai lati della piazza, hanno deciso di tornare in provincia e recarsi ai posti di pronto soccorso di cremona e Crema.