CREMA – COCAINA, MAROCCHINO IN MANETTE

I Carabinieri del Nucleo Operativo di Crema in trasferta a Vailate hanno arrestato un cittadino nordafricano per detenzione ai fini di spaccio di droga. Il giovane è stato trovato in possesso di cocaina in quantità tale da non giustificare il possesso per uso personale.
Il fermo si inserisce nel quadro delle operazioni condotte dai Carabinieri per infrenare il fenomeno di spaccio e consumo tra studenti nei pressi delle scuole e dei parchi pubblici. “Diversi sono stati infatti gli arresti compiuti negli ultimi mesi di cittadini extra ue – spiega il maggiore dell'Arma Giancarlo Carraro – che spacciano stupefacenti di vario genere, hashish, marijuana ma soprattutto cocaina, sintomo che la domanda è elevata seppure il prezzo non sia tra i giovani abbordabile. In tale contesto nel pomeriggio di giovedì gli investigatori avevano notizia che un nordafricano con dimora a Crema via Bramante era in procinto di rifornirsi di cocaina. È stato così predisposto un servizio di osservazione, pedinamento e controllo che ha consentito di 'agganciare' il soggetto nella zona industriale di Vailate ove veniva sottoposto a perquisizione personale estesa anche alla sua autovettura”. La perquisizione aveva esito positivo consentendo il rinvenimento di 10 dosi di cocaina nonché 110 euro in contanti che gli inquirenti ipotizzano essere provento dell'attività di spaccio.
Il 29 enne marocchino, nullafacente, è stato dichiarato in stato di arresto per detenzione ai fini di spaccio e rinchiuso in camera di sicurezza per essere tradotto davanti ai giudici del Tribunale di Cremona ove è stato condannato a 14 mesi di reclusione.