RIPALTA CREMASCA – STRUMENTI MUSICALI

A Ripalta Cremasca, nei locali dell'ex banca in via Roma, di fronte alla chiesa parrocchiale, è allestita l'esposizione di strumenti musicali organizzata dall'amministrazione comunale e dall'Associazione culturale Concrescis, resa possibile grazie alla disponibilità di Pagliari Pianoforti di Offanengo che ha messo a disposizione alcuni preziosi tesori della sua vasta collezione. La mostra – veramente bella e interessante – è a ingresso libero e rimarrà aperta fino al prossimo 3 giugno.
“Allestire questa mostra – sottolineano il sindaco Aries Bonazza e il presidente di Concrescis Simone Bolzoni – è stato per noi un po' come calarsi nei salotti della borghesia di secoli scorsi, ma anche di disperdersi tra vicoli bui di un'Italia antica dove dai cortili arrivavano in lontananza suoni di mandolini, organetti e fisarmoniche e le ragazze sollevavano le lunghe sottane per mostrare il piede che si muoveva al ritmo di tarantelle”. Si respira quest'atmosfera ammirando l'esposizione, dove si trovano preziosi strumenti frutto dell'amore di un uomo, il signor Pagliari, “che colleziona strumenti dai nomi esotici (come il Sitar indiano) e musicali di per sé come la Ghironda, la Fiduala e il Bandenion, ma anche strumenti dai nomi più conosciuti quali violini, mandolini, fisarmoniche e concertini”.
Questa mostra, aggiungono il sindaco Bonazza e il presidente Bolzoni, “oltre che a essere divulgativa e pensiamo istruttiva proprio per poter conoscere e comprendere alcuni strumenti, sconosciuti a molti, vuole anche essere un omaggio ripaltese a Monteverdi: nell'anno delle celebrazioni monteverdiane per i 450 anni dalla sua nascita, infatti, abbiamo ritenuto che realizzare una mostra di strumenti musicali, fosse il giusto omaggio all'autore cremonese”.
Come detto la mostra si può visitare fino al 3 giugno, con i seguenti orari: sabato dalle 16.30 alle 18.30, domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18.30. Per le visite scolastiche è necessario contattare Simone telefonando al numero 340.2385426.