INCROCIO AI MOSI PIÙ SICURO

Al via i lavori per l'installazione di un nuovo impianto semaforico all'incrocio tra via dei Mosi e via Treviglio – per una spesa complessiva di 40.000 euro – finalizzato alla messa in sicurezza del tratto di strada provinciale che collega Crema e Cremosano in corrispondenza della frazione Mosi.
Il progetto prevede la posa di un semaforo “intelligente”, ovvero con rilevazione della velocità sull'asse di via Treviglio e prenotazione sensorizzata del verde per chi proviene da via Mosi.
Oltre alla tutela di pedoni e ciclisti, l'installazione del nuovo dispositivo è finalizzata a ridurre i rischi d'incidentalità riscontrati in corrispondenza dell'intersezione, regolando sia l'immissione delle autovetture da via Mosi su via Treviglio sia la svolta nella frazione.
Dal 3 maggio scorso è stato disposto il restringimento della carreggiata in corrispondenza del cantiere: è quindi consentito il transito veicolare con senso unico alternato e vietata la sosta nell'area. Le modifiche alla viabilità sono indicate con apposita segnaletica; in caso di chiusura completa di strade interessate dai lavori sarà indicato il percorso alternativo per consentire il transito veicolare. Il cantiere sarà concluso entro trenta giorni dall'inizio dei lavori.
“È noto l'impegno dell'amministrazione Bonaldi per la sicurezza stradale, come anche la massima attenzione prestata alle esigenze dei quartieri meno centrali”, spiega l'assessore ai Lavori pubblici e Viabilità, Fabio Bergamaschi. “I Mosi e Vergonzana, due frazioni quasi speculari quanto a conformazione urbana, prima dell'attuale mandato amministrativo subivano una situazione di serio pericolo per quanto concerne l'immissione dal nucleo abitato sulla strada provinciale, documentata dalla casistica di incidentalità. Intervenire era un atto doveroso a tutela dell'incolumità dei cittadini, un impegno portato a termine con convinzione e fedeltà all'idea che ogni quartiere abbia identica dignità.”
“Qui ai Mosi lo facciamo con un semaforo intelligente – spiega – che attiva il rosso sull'arteria principale solo in due condizioni, ovvero il superamento dei limiti di velocità e la prenotazione attivata tramite spira da chi proviene dalla frazione. Si tratta di una soluzione che contempera sicurezza e fluidità veicolare. Non vi è dubbio che la qualità della vita dei Mosi possa ancor crescere grazie a questo intervento.”