VESCOVO-IL BENVENUTO IN PIAZZA GARIBALDI

Preceduto dalla staffetta di due Vigili urbani in motocicletta, alle 15.10 in punto – come da programma – il nuovo vescovo Daniele Gianotti è arrivato davanti a Porta Serio. Dove ad accoglierlo, sotto l'arco, c'era il sindaco di Crema Stefania Bonaldi, insieme a 22 colleghi dei paesi del circondario – tutti con fascia tricolore – a una decina di consiglieri e quattro assessori dell'amministrazione comunale cittadina e alle massime autorità locali: il vice prefetto Beaumont Bortone, il presidente della provincia Davide Viola, l'euro deputato Massimiliano Salini, i parlamentari Luciano Pizzetti e Cinzia Fontana, il consigliere regionale Carlo Malvezzi, il questore di Cremona dottor Gaetano Bonaccorso, i comandanti provinciali dei Carabinieri tenente colonnello Cesare Lenti e della Guardia di Finanza colonnello Antonino Costa.
A dargli il benvenuto il suono a distesa del concerto di campane della parrocchiale di San Benedetto e l'applauso della gente convenuta nella piazza, dove il sindaco di Crema ha poi rivolto a monsignor Gianotti – sul palco allestito all'altezza dello slargo antistante la chiesa – il saluto ufficiale d'accoglienza a nome dell'intera comunità civile cremasca.
(Articolo completo sul numero speciale in distribuzione domani)