LISTE MULTIPLE DI BONALDI E ZUCCHI

Il Movimento 5 Stelle ha diffuso nel fine settimana un comunicato in cui il proprio candidato sindaco alle prossime elezioni comunali cittadine Carlo Cattaneo e il portavoce Camera dei Deputati Danino Toninelli contestato duramente la riproposizione dello “scempio delle liste multiple” da parte dei due competitor Stefania Bonaldi per il centrosinistra e Chicco Zucchi per il centrodestra.
“Ci risiamo. Anche in vista delle prossime elezioni comunali stiamo per assistere allo scempio delle liste multiple per un solo candidato sindaco”, esordiscono infatti.
“Il sindaco uscente Bonaldi avrà ben 6 liste diverse a suo sostegno, che in teoria dovrebbero esprimere idee e programmi diversi per il futuro dell'amministrazione della città. Tali liste, invece – sostengono – fungono solo da specchietto per le allodole per gli ignari elettori che, pensando di votare una lista apartitica, stanno inconsapevolmente dando il loro voto alla Bonaldi e al Pd.”
E nel definirla esplicitamente “un'operazione truffaldina e vile, che serve a moltiplicare le squadre e i giocatori in campo”, fanno osservare che sarà “replicata anche dal Centrodestra di Zucchi”. Commentando quindi che “Bonaldi e Zucchi sono due facce della stessa medaglia, uniti dall'appartenenza a quei vecchi partiti che hanno anteposto i propri interessi a quelli dei cittadini”.
“Con queste vere e proprie frodi elettorali – incalzano Cattaneo e Toninelli – i partiti nascondono i loro nomi e simboli, sapendo ormai di essere invisi alla gente, cercando di confonderla in mezzo a questa selva di cosiddette liste 'civiche', che apparentemente non sono riconducibili ai partiti e anzi si contrappongono a loro (come liste di cittadini contrapposte alle liste della casta), mentre di fatto non sono altro che loro appendici.”
E nell'affermare che “a questo livello il M5S mai si abbasserà”, pur consapevoli che l'appello resterà inascoltato, i due chiedono a “Bonaldi e Zucchi di rinunciare alle liste multiple e di avere il coraggio di sfidarci a viso aperto e ad armi pari”.
“Il M5S presenterà un'unica squadra e un solo programma – ribadiscono con orgoglio e vigore – il tutto sotto il nostro simbolo, che mai nasconderemo, convinti che potremo vincere o perdere, ma senza barare.”

Carlo Cattaneo, candidato sindaco

Danino Toninelli, portavoce Camera dei Deputati