IZANO – CONCORSO DI POESIA DIALETTALE

La Biblioteca comunale di Izano, sensibile nei confronti di un evento consolidato, ha reso noto il regolamento del Concorso di poesia dialettale cremasca “Fèra da la Palvìsina”, che giunge quest'anno alla sua 37a edizione. Fedele alle origini, l'iniziativa mantiene tre scopi prioritari: tenere viva nella cittadinanza la devozione alla Madonna della Pallavicina che si venera nell'omonimo santuario izanese; mantenere la tradizione della fiera al santuario (che si svolge ogni anno la domenica e il lunedì di Pasqua); favorire la cultura dialettale cremasca.
Il sindaco Luigi Tolasi e la presidente della Commissione Biblioteca dottoressa Sabrina Paulli, spiegano che il Concorso – aperto a tutti – si articola in questi argomenti: “Fatti e volti, tradizioni, leggende e costumi di vita popolare del circondario cremasco, compresi gli aspetti religioso, folcloristico e sociale della Fiera della Pallavicina”.
Come illustrato dal regolamento, i concorrenti possono inviare da una a tre poesie inedite in dialetto cremasco, senza limiti di metrica e di forma. Gli elaborati verranno letti e giudicati da una commissione composta dal sindaco (o suo delegato), dai membri della Commissione Biblioteca, dall'assessore provinciale alla Pubblica istruzione, da un giornalista scelto dalla giunta comunale e da esperti in vernacolo locale.
La poesia prima classificata riceverà il premio unico messo in palio dall'amministrazione comunale, mentre alla seconda e alla terza sarà assegnato un premio speciale. A tutti i concorrenti verrà rilasciato un diploma.
I componimenti poetici dovranno pervenire all'Ufficio Protocollo del Comune di Izano entro le ore 12 di sabato 11 marzo in una copia dattiloscritta, con allegata busta sigillata contenente i dati anagrafici dell'autore, il numero di telefono e l'indirizzo di posta elettronica. La lettura delle opere finaliste e le premiazioni si terranno nel pomeriggio del lunedì di Pasqua.
Al fine di incentivare la cultura locale, sono invitati a partecipare fuori concorso anche gli alunni di 4a e 5a elementare e di 1a, 2a e 3a media: le migliori poesie saranno segnalate e sono previsti premi speciali in libri.
(Nella foto: il santuario della Madonna della Pallavicina a Izano)