SERGNANO – SPACCIA COCAINA, ARRESTATO

Spaccio di droga nei pressi del centro sportivo di Sergnano e un marocchino finisce in manette. È l'ennesimo risultato ottenuto dai Carabinieri nel contrasto alla diffusione e al consumo di stupefacenti nel mondo giovanile.
“L'attenzione è da tempo stata concentrata – spiega il maggiore dell'Arma Giancarlo Carraro – sui
luoghi ove solitamente gravitano i giovani: parchi pubblici adiacenti gli istituti scolastici, fermate degli autobus, stazioni ferroviarie, centri sportivi e locali pubblici. Gli investigatori del nucleo operativo che indossano abiti borghesi, spesso passano inosservati e riescono così ad intervenire nella flagranza dello spaccio di droga”.
È quel che è accaduto ieri, mercoledì primo febbraio, nei pressi del centro sportivo di Sergnano. I Carabinieri, avute alcune segnalazioni circa la presenza di un marocchino corpulento “che spacciava droga sul posto”, si sono mischiati agli atleti per non dare nell'occhio tenendo sotto controllo “le mosse del marocchino che ad un certo punto è stato avvicinato da due giovani ai quali faceva segno di spostarsi lungo l'argine di un torrente ove raccoglieva un pacchetto di sigarette verosimilmente riposto in precedenza, consegnandone il contenuto ai due in cambio di alcune banconote. I Carabinieri in borghese intervenivano con l'ausilio di personale in uniforme e bloccavano lo straniero e i due acquirenti rinvenendo in loro possesso due dosi di cocaina nonché la somma di euro 100 allo spacciatore. Da un successivo sopralluogo è stato trovato un altro pacchetto di sigarette contenente tre dosi del medesimo stupefacente”.
A.Y 22 enne marocchino, clandestino, senza fissa dimora, con precedenti di polizia per reati specifici, è stato dichiarato in stato di arresto. Condotto a processo è stato condannato a 2 anni 9 mesi e 10 giorni di reclusione da scontare in carcere ove è stato tradotto immediatamente.