RICENGO – SALVATO DAI CARABINIERI

Una pattuglia dei carabinieri della stazione di Romanengo, nella serata di ieri, lunedì 30, ha salvato la vita di un 32 enne di Ricengo che aveva tentato il suicidio. Dopo una lite in casa il giovane aveva messo in atto l'insano gesto.
I familiari del cremasco hanno allertato i Carabinieri che giunti prontamente sono entrati in casa dove il giovane era rimasto solo. Sono immediatamente saliti nel sottotetto dove lo hanno trovato impiccato a una trave. Prontamente sono intervenuti sollevandolo, con l'aiuto dei due fratelli del 32enne, e levandogli il cappio dal collo. Quindi hanno praticato un massaggio cardiaco che ha permesso al giovane di riacquisire le funzioni vitali. Nel frattempo sono giunti i sanitari del 118 che hanno trasferito d'urgenza il ricenghese all'ospedale di Crema dove è stato preso in cura ed è stato ricoverato in prognosi riservata. Il 32enne non sarebbe più in pericolo di vita.