CREMA – ALCOL, SPRAY E… GUAI

Ubriaco infastidisce una coppia e oltraggia i poliziotti che volevano calmarlo. 40enne cremasco non nuovo a simili situazioni viene così deferito per lesioni aggravate, porto ingiustificato d'arma, resistenza a pubblico ufficiale e sanzionato per ubriachezza molesta.
L'episodio risale al pomeriggio di sabato quando, spiega il dirigente del Commissariato cittadino Daniel Segre “è stato richiesto l'intervento di una volante per la presenza di una persona molesta davanti al centro sportivo Bertolotti. Non appena giunti sul posto, gli agenti della Polizia di Stato hanno notato un uomo riverso a terra e sono stati avvicinati da un secondo uomo che si presentava con gli occhi arrossati e con evidenti difficoltà respiratorie. Quest'ultimo ha raccontato agli agenti che poco prima, nel parcheggio, la moglie che si trovava in macchina ad attenderlo era stata avvicinata da un soggetto che, dopo aver pronunciato delle frasi in evidente stato di alterazione, insisteva per farle abbassare il finestrino e, alla sua risposta negativa, le aveva danneggiato lo specchietto retrovisore”.
A quel punto la donna avrebbe chiamato in suo difesa il marito che si sarebbe ricevuto una spruzzata di una bomboletta con gas urticante, reagendo con uno spintone che ha fatto finire a terra il malintenzionato. Lì lo hanno trovato i poliziotti al loro arrivo. ” Gli agenti hanno cercato di soccorrerlo chiedendo l'aiuto di personale sanitario, nonostante l'uomo continuasse ad inveire nei confronti di chiunque gli si avvicinasse. Una volta giunti in ospedale, gli operatori della Polizia di Stato ed i sanitari hanno dovuto faticare non poco per riuscire a calmare l'uomo e prestargli i primi soccorsi, dovendo contenere la sua irruenza fisica e verbale”.
Gli accertamenti svolti in seguito hanno consentito agli uomini del vicequestore Segre di ricondurre la bomboletta spray tra quelle di autodifesa non poste in libera vendita. Le denunce sono così scattate immediate.