CREMA -RAPINA ED ESTORSIONE, DUE ARRESTI

I carabinieri della stazione di Crema hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di due persone per rapina ed estorsione. I due avrebbero agito a danno di un disabile residente in città.
“Un 30 enne italiano ipovedente residente a Crema – spiega il maggiore Giancarlo Carraro – nei primi giorni del mese di giugno del 2016 denunciava presso la locale stazione di essere vittima di due malfattori che gli avevano asportato in più riprese somme di denaro. L'uomo denunciava che nel mese di dicembre del 2015 aveva conosciuto in un bar del posto un 29 enne di origine calabrese dimorante a Ripalta Cremasca a cui aveva elargito delle piccole somme di denaro, impietositosi dai suoi presunti gravi problemi familiari. Accortosi successivamente che in realtà era stato vittima di una truffa, aveva inizialmente rifiutato ad accondiscendere a nuove richieste di denaro, ma il malfattore nel mese di giugno 2016 si presentava presso l'abitazione della vittima assieme a uno straniero nordafricano e minacciando il 30enne lo costringeva ad effettuare un prelievo presso uno sportello bancomat impossessandosi della somma di 200 euro. La vittima asseriva che in quei mesi aveva complessivamente consegnato in più riprese oltre 1000 euro”.
Prendendo in visione i filmati delle telecamere a circuito chiuso dell'istituto di credito presso il quale è stato effettuato il prelievo, i Carabinieri sono riusciti a identificare i due malfattori, peraltro già noti alle Forze dell'Ordine. I due, per disposizione del giudice, sono stati raggiunti nelle rispettive abitazioni e tratti in arresto e tradotti in carcere a Cremona.