NUOVI PUNTI PRELIEVO SUL TERRITORIO

A partire da lunedì 19 dicembre, in altri otto Comuni cremaschi saranno attivi nuovi punti prelievo presso i quali i cittadini, soprattutto anziani o persone impossibilitate a recarsi a Crema, potranno effettuare gli “esami del sangue” e di altro materiale biologico. L'importante iniziativa – un servizio qualificato rivolto alla popolazione – è possibile grazie all'impegno dell'Asst Ospedale Maggiore di Crema in collaborazione con la Cooperativa sociale “L'Abbraccio”.
L'apertura dei nuovi punti prelievo è stata annunciata ufficialmente in conferenza stampa presso la sala riunioni della Direzione generale ospedaliera. Presenti, accanto al direttore generale dottor Luigi Ablondi e ai suoi stretti collaboratori, il responsabile del Laboratorio Analisi dell'Ospedale Maggiore dottor Grassini e i referenti della Cooperativa “L'Abbraccio”, oltre ai sindaci e agli amministratori dei Comuni presso i quali s'avvierà il servizio: Crema-Ombriano, Ripalta Guerina, Chieve, Vaiano Cremasco, Ripalta Cremasca, Palazzo Pignano, Scannabue e Monte Cremasco. Queste amministrazioni compartecipano alla riuscita del servizio mettendo a disposizione i rispettivi ambulatori comunali.
Presso ogni ambulatorio saranno presenti una figura infermieristica e una amministrativa: l'utente, quindi, potrà formalizzare l'accettazione, sottoporsi al prelievo e, con la “ricevuta” rilasciata, recarsi in un Ufficio Postale per il pagamento del ticket (se dovuto). Nei giorni successivi, poi, potrà ritirare la refertazione presso il proprio Comune, oppure a Crema o in un altro paese dove è attivo il servizio.
ARTICOLO COMPLETO SUL NUOVO TORRAZZO DI SABATO 17 DICEMBRE