AC CREMA: IN CAMPO I NON VEDENTI

Il Centro San Luigi ha ospitato la prima amichevole ufficiale della squadra a cinque non vedenti dell'AC Crema 1908 che ha affrontato la compagine fiorentina 'Quarto Tempo' in due match, uno sabato e uno domenica, terminati con una sconfitta per 1-2 dei nerobianchi e con la rivincita il giorno per il team cremino che ha imposto un netto 3-2. Numeroso il pubblico presente che ha visto la formazione di casa andare in rete quattro volte nel suo esordio mostrando capacità tecniche e atletiche all'altezza di una formazione di maggiore esperienza.
In campo per il Crema c'erano Paul Iyobo (2002) e Francesco Cavallotto (2000) in attacco, mentre in difesa facevano buona guardia l'uruguagio Luigi 'Chino' Bottarelli e Davide Cantoni; in porta Marco Spinelli a coordinare le azioni di difesa, a dirigere le azioni d'attacco la guida retroporta Patrizia Spadaccini con l'allenatore Maurizio Bonioli che dava indicazioni a centro campo. Della rosa fa parte anche Omar Trioni, assente durante il fine settimana.
La formazione fiorentina vedeva in campo i due atleti della nazionale italiana Jacopo Lilli e Nicola Mauro affiancati dai giovani Alberto Tomberli (1998) e Matteo Lombardi (2001). In porta il cremasco Stefano Sesini ha sostituito il portiere fiorentino che era indisposto. A bordo campo l'allenatore Giovanni Avallone e nel ruolo di guida retroporta c'era Iacopo Fossi. Ha arbitrato Nico Cavallotto.

“I fiorentini erano molto forti – ha raccontato Davide Cantoni – ma siamo riusciti a reagire dopo la sconfitta di sabato. Possiamo ritenerci soddisfatti. E' stata la nostra prima amichevole. Un conto è allenarsi e un conto è dover vincere per forza in una partita ufficiale. Domenica siamo scesi in campo con più determinazione. Due dei nostri avversari, Jacopo e Nicola, giocano in nazionale. Siamo riusciti a contenerli e alla fine abbiamo vinto. Già questa settimana ci metteremo al lavoro per crescere ancora di più”.
“Ho vissuto delle emozioni incredibili – ha detto Stefano Sesini, portiere dell'AC Crema 1908 prestato ai fiorentini nel corso del weekend – e le squadre hanno dato grande spettacolo. Domenica i ragazzi, dopo la sconfitta del giorno prima, hanno dimostrato di poter giocare un calcio di assoluta qualità. Hanno vinto un match difficile e complesso. Per me è stato bellissimo essere in campo con loro, vederli all'opera nei dribbling e nell'esecuzione degli schemi, lottare su ogni pallone, puntare la porta e fare catenaccio in difesa. Bravissimi i fiorentini e bravissimi i nostri del Crema”. 
Il mister fiorentino Giovanni Avallone: “Grazie per l'ospitalità con cui gli amici dell'AC Crema 1908 hanno accolto i nostri ragazzi e i loro famigliari. Ho visto qualità del gioco e voglia di vincere. Sono certo che a breve il Crema sarà tra i protagonisti del campionato nazionale della categoria A1 non vedenti”.
Il dirigente dell'AC Crema 1908 Angelo Colombo: “Due giorni di sport e di divertimento in cui il Crema si è preso una bella soddisfazione nel suo esordio sulla scena nazionale. In campo abbiamo visto intensità di gioco, agonismo, fairplay, rispetto, amicizia. Un'esperienza da ripetere e un grazie sincero alla formazione fiorentina. La squadra non vedenti dell'AC Crema si inserisce dentro il progetto di inclusione sociale 'Sportabilità' che vuole avvicinare i disabili alla pratica dello sport e che ha nel Centro San Luigi la propria casa, il luogo dove le realtà del terzo settore aderenti organizzano e svolgono le loro attività”.