CREMA – SINISTRO, AGGRESSIONE, ARRESTO

Scorribanda in auto nel cuore della città, a pochi metri da una scuola. Protagonista un 23enne ucraino, noto alle Forze dell'Ordine, che non pago se l'è presa anche con i vigili. E così la sua giornata è finita in cella in attesa di processo.
L'episodio si è verificato ieri pomeriggio. Il giovane, già protagonista lo scorso anno di un furto a Pandino, alla guida della sua Chrysler Grand Voyager è andato a schiantarsi contro il muro di un'abitazione di Borgo San Pietro. Ha proseguito la sua corsa per qualche metro, quindi ha lasciato l'auto in strada e se ne è andato in un bar in via Griffini. Gli agenti della Polizia Locale allertati, lo hanno raggiunto, e sono stati accolti con modi poco gentili. L'uomo, infatti, si è rifiutato di sottoporsi ai controlli tossicologici e si è scagliato contro i ghisa che sono riusciti a bloccarlo anche grazie all'aiuto dei colleghi del Commissariato.
Il giovane, parso in stato di alterazione, è stato arrestato. Sarà processato per direttissima. I vigili che ha aggredito sono invece stati medicati al pronto soccorso dell'ospedale Maggiore di Crema.