CAPRALBA – RIDOTTO LA CHIUSURA DEL PL

Martedì è stata effettuata la modifica sul circuito di binario del passaggio a livello in prossimità della stazione ferroviaria – tecnicamente “fermata” – di Capralba.
L'intervento era stato promesso da Gabriele Spirolazzi, responsabile Direzione territoriale produzione e Unità territoriale Milano Linee Sud di Rete Ferroviaria Italiana, nell'incontro promosso l'estate scorsa dal consigliere regionale cremasco del Pd Agostino Alloni, nel quale il sindaco del paese Gian Carlo Soldati, insieme al vice Emilio Morali, avevano illustrato i pesanti disagi derivanti dai lunghissimi tempi di attesa, a sbarre calate, che interrompono fra l'altro la strada di collegamento con la frazione di Farinate. Ed espresso la pressante richiesta di installare un sistema in grado di ridurli sensibilmente.
Con questa modifica, per i treni provenienti da Casaletto Vaprio che fermano a Capralba, le sbarre del passaggio a livello si aprono appena il treno è transitato ed è fermo in stazione. Il che consente però ancora solo una riduzione minima della sosta, restando invariato l'abbassamento delle sbarre alla partenza del convoglio da Casaletto in direzione Capralba. Non potendo essere accolta – per ragioni di sicurezza, ha sostenuto Spirolazzi – la proposta tecnica presentata dal Comune, di installare un dispositivo lungo la tratta, che faccia scattare la chiusura del passaggio a livello quando il treno è più prossimo alla fermata; come da sempre avviene al passaggio a livello 300 metri più avanti, su via Caravaggio, per i convogli in arrivo dalla direzione opposta.